Life

Su Twitter la foto choc del bimbo inglese morto di meningite

I genitori scelgono di condividere l'immagine per chiedere al Parlamento di votare l'obbligatorietà del vaccino per tutti

GB, genitori pubblicano foto shock figli morti per meningite

Barbara Massaro

-

Morire di meningite a 7 anni perchè si è troppo "vecchi" per essere vaccinati a carico dello Stato. E' successo al piccolo Mason, strappato alla vita in 24 ore a causa di una meningite batterica contro la quale il sistema sanitario del suo Paese, l'Inghilterra, non l'aveva vaccinato.

I genitori di Mason, Claire e Mark Timmis, hanno deciso di pubblicare su Twitter la foto del figlio pochi istanti prima di morire allo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità di rendere obbligatorio per tutti il vaccino contro il ceppo B della meningite fino agli undici anni.

La petizione è stata avviata lo scorso settembre per volontà di una madre che aveva visto negare il diritto al vaccino ad una delle sue figlie di 11 anni in quanto troppo vecchia per averne diritto.

Lo scopo è quello di chiedere che il Parlamento inglese si occupi della questione e da settembre ad oggi sono già state raccolte migliaia di firme moltiplicate dalla morte di una bambina di 2 anni, Fay Burdett, scomparsa il giorno di San Valentino per la stessa forma di meningite che nel 2013 aveva ucciso Mason.

Anche in questo i genitori hanno pubblicato la foto della bambina sana e poi del suo corpicino devastato dai segni della malattia.

Persino l'ex capitano inglese della nazionale di rugby, Matt Dawson, ha pubblicato la foto del figlio Sami, sopravvissuto alla meningite, "Dopo due settimane d'inferno". Ora pare che la questione sia pronta per finire in Parlamento e sembra che il Governo si sia deciso a prendere in considerazione l'idea di estendere l'obbligo del vaccino a tutti i bimbi fino ai 10 anni e non solo nel primo anno di vita.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti