Life

Sarah, la detenuta più sexy d'America

La sua foto è già virale, come era accaduto a Jeremy Meeks, il detenuto poi diventato modello

apertura

Eleonora Lorusso

-

E' finita dietro le sbarre per guida in stato di ebbrezza, ma non è diventata "famosa" per questo, quanto per la sua bellezza. In rete la sua foto è già virale e lei è stata ribattezzata la "detenuta più sexy". Il suo nome è Sarah Seawright e la sua faccia è angelica, oltre che molto sexy, appunto. La sua fotosegnaletica sta facendo il giro del mondo, insieme all'hashtag #PrisonBae, ad indicare che si tratta della donna dietro le sbarre più attraente in circolazione.

In cella ci è finita ad aprile, dopo che non si era presentata davanti alla Corte per il processo che la vede imputata per guida in stato di ebbrezza, per fatti che risalivano al 2014. In realtà la giovane e bella Sarah, 24 anni, ha anche altri precedenti, per rapina, sequestro e percosse per il suo ruolo in un furto in un parcheggio di auto. Dopo la diffusione della sua foto segnaletica, il suo account Facebook è stato inondato di messaggi e lei ha invitato a seguirla anche su Snapchat, dove aveva postato un video in cui diceva: "F... the judge".

La sua notorietà ora ricorda quella di un altro detenuto-modello (nel senso "estetico" del termine, non certo del comportamento), ovvero quello di Jeremy Meeks, condannato per detenzione di armi: una volta scontata la pena, però, l'uomo è riuscito a ottenere una serie di offerte di lavoro proprio come modello, grazie al fascino reso noto dalla sua foto segnaletica. Forse anche Sarah spera in un ingaggio nel mondo della moda.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La professione più sexy del mondo?

Le donne italiane non hanno dubbi, nessuno seduce più di lui...

Il detenuto pedofilo vince il premio per la fiaba più bella

E' successo al concorso letterario nazionale per carcerati

Jeremy Meeks, il bandito che farà il modello

Il trentenne dagli occhi di ghiaccio è stato condannato a 27 mesi di reclusione, ma per lui sarebbe già pronto un contratto da 30.000 dollari

Commenti