Il Salvator Mundi, dipinto attribuito a Leonardo Da Vinci è stato battuto all'asta per 450 milioni di dollari
Life

"Salvator Mundi" e le altre opere d'arte da record

Il ritratto del Cristo attribuito a Leonardo Da Vinci e battuto per 450 milioni di dollari ha stracciato i record delle aste precedenti

Quattrocentocinquanta milioni di dollari. E' la cifra che un anonimo acquirente ha sborsato per diventare il proprietario dell'ultima opera attribuita a Leonardo Da Vinci che fa parte di una collezione privata. Si tratta del Salvator Mundi, un ritratto di Gesù Cristo che risale all'inizio del 1500 e che sarebbe stato commissionato dal Re di Francia Luigi XII.

L'asta dei record

L'asta, preceduta da un'imponente campagna di marketing e pubblicità, si è svolta a New York, presso la casa d'aste di Christie's e in soli 19 minuti il prezzo dell'opera è passata dai 100 milioni di base d'asta ai 450 con cui è stata battuta.

La storia del Salvador Mundi è controversa e complessa. Per molto tempo l'opera venne data per dispersa. Poi all'inizio degli anni 2000 il dipinto venne battuto all'asta per soli 10.000 dollariA Christie’s era stato dato dal collezionista russo Dmitry Rybolovlev, che a sua volta lo aveva comprato dal commerciante d’arte francese Yves Bouvier in un affare da 1 miliardo di dollari per 38 opere d’arte.

Un'opera controversa

Secondo molti osservatori il prezzo cui si è arrivati è la conseguenza della massiccia campagna di marketing effettuata da Christie's più che del valore dell'opera in sé. Diversi critici (tra cui l'autorevole Jacques Franck, storico dell’arte ed esperto di Leonardo) sostengono che il ritratto non sia stato dipinto da Leonardo, ma da un suo aiutante e, nel migliore dei casi, la tela porta solo alcune pennellate autografe del maestro Da Vinci.


 

I precedenti

Il record  dei 450 milioni di dollari è senza precedenti. Prima del Salvator Mundi l'opera d'arte più cara di sempre era I giocatori di carte di Paul Cézanne. Un olio su tela realizzato tra il 1890 e il 1895. Ad aggiudicarselo era stata la famiglia reale del Qatar per 250 milioni di dollari. 

Su podio delle opere d'arte dai prezzi record anche Les Femmes d'Alger di Pablo Picasso del 1955 battuto all'asta per 179 milioni di dollari nel 2015.

Sempre a Picasso appartengono altri due dipinti che fanno parte della classifica. Il Garzon à la pipe battuto per 104 milioni nel 2001 e il grande Nu, feulles vertes et buste venduto per 106,4 milioni di dollari nel 2010.

E dire che proprio Pablo Picasso non amava chi dall'arte traeva guadagno ed era solito dire: "Quelli che dell’arte fanno un affare sono per lo più impostori". Chissà cosa direbbe oggi alla casa d'arte che è riuscita a far battere un Leonardo spurio per 450 milioni di dollari.

Per saperne di più:


© Riproduzione Riservata

Commenti