saldi
Life

Saldi al via: la guida per affrontarli al meglio

Questa settimana iniziano i ribassi invernali con un budget medio di circa 150 euro a persona

Appena archiviato Capodanno che è già tempo di rimettersi in moto. Sono infatti iniziati i saldi invernali, appuntamento stagionale fondamentale per consumatori e commercianti.

Si parte in Basilicata cui seguirà la Valle d'Aosta, ma entro venerdì i negozi di tutta la penisola si daranno gara per arrivare davanti ai clienti con i prezzi più vantaggiosi. 

Saldi più convenienti

Quest'anno in particolare, secondo quanto riferisce Confcommercio, i saldi saranno più convenienti del consueto perché il 56% dei negozi partirà con il 30%, mentre il resto praticherà riduzioni iniziali comprese tra il 40 ed il 50%.

Oltre 280 mila attività commerciali, inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili, aderiranno ai saldi e quasi un italiano su due (il 47%) approfitterà dell'occasione per fare almeno un acquisto mentre un altro 41% valuterà le occasioni di risparmio prima di decidere se acquistare o meno.

Il budget medio a persona è di circa 150 euro e l'86% si dice pronto a spendere come o più dello scorso anno.

Cosa comprare

Si tratta di un'ottima occasione per i consumatori per togliersi qualche sfizio o sostituire oggetti e capi ormai vecchi, ma anche di un momento fondamentale per le aziende che vogliono rifarsi dell'ennesima stagione bassa per gli affari. Confcommercio ha evidenziato che nel 2017 hanno chiuso circa 2.400 negozi di tessili e abbigliamento: oltre 6 al giorno e anche la stagione natalizia, pur in ripresa, non è stata all'altezza delle aspettative.

Muoversi nella giungla dei saldi non è però così semplice. Ottimizzare tempo e denaro è comunque possibile con metodo e organizzazione. In primo luogo è importante scegliere gli orari strategici per lo shopping e di solito la fascia oraria migliore è quella a ridosso dell'apertura perché c'è meno coda alle casse e nei camerini e gli scaffali sono più riforniti.

Il 28% degli italiani ha in cima alla lista dei desideri un nuovo paio di scarpe seguite dalla maglieria (per il 22%) e dai pantaloni (14%). Alto l’interesse anche per i prodotti tessili e moda per la casa (9%) e per i capispalla, come giubbotti e giacconi, ricercati dal 7% dei consumatori.

La fascia over 30, quella dei genitori, approfitterà dei saldi per fare scorta di tute, calze, maglie e body per i propri figli e i più previdenti prenderanno al volo i ribassi per acquistare giochi e regalini per compleanni e feste degli amici.

Saldi hi-tech

Non è solo l'abbigliamento, però, a conquistare i cuori dei consumatori. I saldi, infatti, fanno gola anche agli amanti della tecnologia. La fascia d'età compresa tra i 18 e i 24 anni approfitterà dei saldi per cambiare il cellulare o comprare il tablet nuovo, mentre le famiglie punteranno a rinnovare elettrodomestici vecchi che da tempo rivendicano il diritto di andare in pensione.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Saldi, istruzioni per l'uso

Nelle prime settimane del nuovo anno, partono le vendite a prezzi scontati. I consigli delle associazioni dei consumatori per evitare le bufale

Commenti