US-ENTERTAINMENT-MUSIC-UNREST-CHINX
Life

Piangere spesso non è un difetto

Secondo un recente studio chi ha una maggiore emotività ha un miglior rapporto col mondo

Basta un niente per sentire il groppo in gola e per non poter far nulla per evitare che le lacrime scendano? L'emotività molto marcata per chi ne soffre spesso viene considerato come un difetto e un qualcosa da arginare, la realtà è che non è così.

Secondo un recente studio, coloro che vengono definiti High Sensitive Person (Hsp) sono soggetti che hanno un rapporto più profondo ed intenso con il mondo, per i quali la passione è un sentimento tanto forte quanto assoluto nel bene e nel male.

Si tratta di persone che, se riescono a canalizzare questa emotività, si candidano ad essere leader e manager di successo in grado di comprendere e gestire quel che accade in maniera molto efficace.

E' come se queste persone avessero i pori della pelle più grandi e questo può rappresentare un grande vantaggio. Esiste una scala di "sensibilità" rappresentata da ben 27 gradini. Solo il 20% della popolazione è "ipersensibile", ma se non si giudica questo come un handicap e non ci si fa vincere dalla timidezza questa caratteristica può trasformarsi nell'arma vincente per cavalcare la vita.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti