Life

Peppa Pig finisce in tribunale

A fare causa alla maialina dei cartoni animati è stata la Signora Capra

Schermata 11-2456979 alle 12.05.47

– Credits: www.peppapig.com

Centomila euro per danni da omonimia. E' la richiesta di risarcimento avanzata dalla Signora Gabriella Capra, vittima di un particolare caso di omonimia con uno dei personaggi di Peppa Pig

La storia

A quanto pare una delle infinite puntare del cartone animato del momento vede la famiglia Pig decidere di trascorrere le vacanze in Italia. Peppa, George e compagni saranno ospiti della famiglia Capra e in particolare della Signora Gabriella, amici italiani dei maialini più famosi dei piccolo schermo.

Roba da ragazzini

Da quando è andata in onda la puntata la donna, una quarantenne impiegata di una ditta privata, ha subito danni d'immagine diventando oggetto di scherno da parte dei colleghi di lavoro. Per questo ha deciso di rivolgersi ad un'associazione dei consumatori e di chiedere la "Tutela del suo nome in sede civile".

Ride bene chi ride ultimo

Chissà cosa avranno pensato alla Astley, la società produttrice del cartone animato britannico, quando hanno saputo che la Signora Capra faceva loro causa. La donna, dal canto suo, ha detto che se vincerà darà tutto in beneficienza anche se, a ben vedere, invece che intasare le aule dei tribunali con simile questioni, forse alla Signora offesa sarebbe bastato girare i tacchi e snobbare i simpatici colleghi che, alla veneranda età di 40 anni, ancora si divertono a prendere in giro il cognome del prossimo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Generazione Peppa Pig

‘’Un giorno stavo tranquillamente leggendomi il giornale quando ho sentito la voce dell’agente Mulder che invece di elaborare teorie sugli alieni si mescolava ai grugniti di George e gli altri maialini amici di Peppa. Lì ho capito che era …

Peppa Pig, ecco quanto vale

Grazie al successo globale del cartone animato britannico la casa di distribuzione canadese eOne aumenta del 22% il fatturato della divisione Television

Commenti