Panorama e il dilemma Bastianich

Dopo la pubblicazione su Panorama della nostra riuscita incursione  notturna nel primo locale aperto in Italia dal giudice di Masterchef non cessa la polemica

Joe Bastianich (Credits: Gettyimages)

Raffaele Panizza

-

Da ieri, il dilemma tra i gourmet di internet è questo: meglio fidarsi dei foodblogger  che provano i ristoranti gratis e alla fine ne scrivono bene, o di tre ex concorrenti di Masterchef che si fanno 5 ore d’auto, si presentano (a sorpresa) al locale di Joe Bastianich a Cividale del Fiuli pagando 364 euro di conto, e poi ne scrivono una recensione amarissima?

Dopo la pubblicazione su Panorama della nostra riuscita incursione  notturna da Orsone, il primo locale aperto in Italia dal giudice che paragona gli involtini agli escrementi e chiama l’ambulanza per un risotto mantecato male, il dibattito è montato: davvero il Savonarola dei ristoratori alla fine predica bene ma inaugura male?

A rilanciare la questione ci ha pensato Dissapore,   riportando per filo e per segno e con gran risalto il perché delle nostre “zero stelle” accordate a Joe. Mettendo, però, in dubbio allo stesso tempo le capacità analitiche di Paola Galloni, Maurizio Rosazza Pin e Andrea Marchetti, rei d’aver promosso i due vini (un Sauvignon bianco e un Vespa Rossa) assaggiati durante il pasto:"Che la stoffa da critici non c’è lo si evince dal giudizio positivo dato al vino, mediamente disprezzato da qualsiasi enostrippato della penisola".

Insomma, opinione per autorità accettata, un po’ come gli scienziati del medioevo che sostenevano che il sangue non scorresse perché Aristotele aveva detto così. Noi, confermiamo: profumati, equilibrati, non troppo alcolici, e soprattutto senza code di mal di testa al risveglio, nonostante tre bottiglie consumate in quattro.

Scatenati e contrastanti gli altri commenti in rete: qualcuno parla di “metodo Boffo” usato da Panorama nei confronti di Bastianich (figuriamoci se avessimo scritto che a fine serata non volevano prepararci un caffé “perché la macchinetta ormai era pulita”). Altri, come Francesco, dichiarano di aver provato il locale ed essere rimasti in effetti delusi . E poi, come Christian, c’è chi invita i tre ad "andare a zappare la terra nelle vigne di Bastianich". Volentieri, se offre l’alloggio: una doppia nel B&B sopra il ristorante, costa 180 euro a notte.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti