"Provo imbarazzo per voi e dovreste vergognarvi a fare selfies sul vostro decoltè". Questa l'ammonizione del pastore Philip Hutchings della Higher Life Christian Centre che, via Facebook, ha tirato le orecchie e a tutte le signore ostaggio della vanità vanesia, che si divertono a stuzzicare proponendo foto del proprio seno sui profili social.

Il pastore invitava tutti a diffondere il suo messaggio di sobrietà per, così recitava il post che poi è stato rimosso, "Salvare vite umane". La reazione della Rete non si è fatta attendere e nel giro di qualche ora le donne del New Jersey (dove il pastore predica) e non solo hanno alzato la voce grazie all'hashtag #breastiesstrong diventato presto virale

"Anche il seno è opera di Dio", ricordava qualcuno; "Io sono orgogliosa del mio corpo", sottolineava un'altra e così via in una girandola di breastselfies che hanno convinto il pastore a rimuovere il post su Facebook e a dedicarsi ad altro tipo di proselitismo. 

© Riproduzione Riservata

Commenti