Life

Operaio James: 33 chilometri a piedi per andare a lavorare

E' la storia che ha commosso l'America: un uomo di 56 anni percorre tutti i giorni il tratto di strada a piedi perchè non ha la macchina

operaio

Barbara Massaro

-

La sua ultima automobile si è rotta nel 2005. Era una Honda Accord del 1988 con la quale ogni giorno James Robertson andava a lavoro. Da allora questo uomo di 56 anni percorre i 33 chilometri che lo separano dalla fabbrica nella quale lavora a piedi. Non succede in Africa o in un qualche angolo sperduto del mondo, ma nella civilissima America. La storia viene da Detroit ed è stata riportata dal "Detroit Free Press".

Il Signor Robertson in dieci anni non ha mai perso un solo giorno di lavoro sebbene la paga, circa 10 dollari l'ora, non gli permetta di comprarsi un'auto nuova. Talvolta riesce a trovare un passaggio dai colleghi, ma più spesso sono i piedi ad accompagnarlo in ditta. Lui non ne lamenta, anzi. "Mantengo una sorta di ritmo nella mia testa - ha spiegato l'uomo al giornale locale - Prima di incamminarmi verso casa, ogni sera, chiedo a Dio di proteggermi".

A quanto pare il Signore che prega lo ha ascoltato perchè la sua storia ha varcato i confini della metropoli del Michigan e ha commosso gli Stati Uniti avviando una vera corsa alla solidarietà.

Un lettore, il diciannovenne Evan Leedy, ha lanciato sul web un sito di crowdfunding che ha quasi raggiunto i 50.000 dollari di fondi: "In meno di un’ora già avevamo messo insieme 2.000 dollari - ha raccontato il giovane - Ma con il passare del tempo la cifra raccolta è cresciuta sempre di più".

Non solo: in molti si sono offerti di regalare a James macchine usate o di offrirgli tutti i giorni un passaggio e l'uomo è rimasto senza parole di fronte a tanta generosità. A volte nella vita basta chiedere una mano per essere ascoltati. 

© Riproduzione Riservata

Commenti