Silenzio, si mangia! A New York il primo ristorante silenzioso

Apre i battenti a Brooklin il  locale in cui è "vietato" parlare mentre si cena

Il ristorante silenioso EAT Greenpoint, a New York. Credits: Facebook.com

Eleonora Lorusso

-

Parlare col boccone in bocca - si sa - è segno di maleducazione, ma che a tavola non si faccia conversazione con i commensali è una vera novità (e anche piuttosto singolare). Eppure negli Stati Uniti sembra stia prendendo piede questa nuova tendenza: cenare in rigoroso silenzio.

Il primo ristorante del genere ha da poco aperto i battenti nel cuore di New York, a Brooklin. Al EAT Greenpoint , infatti, si entra solo per consumare il proprio pasto, possibilmente gustandoselo a pieno, senza le distrazioni delle chiacchiere.

L'idea di un locale no talking è venuta a Nicola Nauman, proprietario del primo ristorante del genere nella Grande Mela. Mr Nauman dice di essersi ispirato al buddismo e a quella pratica tipica dei monaci orientali di consumare i pasti in silenzio. Nauman è venuto a contatto con questa filosofia di vita, così distante dalla quella frenetica newyorkese, durante in viaggio in India. Da lì la decisione di provare a proporre qualcosa del genere anche negli States. Nel suo locale, chiamato Greenpoint proprio per l'attenzione alla qualità dei cibi serviti, si può scegliere tra piatti realizzati eslcusivamente con ingredienti biologici. E appunto in silenzio.  

Il ristorante ha anche una pagina Facebook ufficiale , dove sono riportate le "regole" del locale, i prezzi (circa 40 dollari per 4 portate complessive) e le modalità di prenotazione.

La risposta dei newyorkesi? Per ora pare che stiano particolarmente apprezzando l'idea di consumare i pasti senza chiasso e senza dover essere "costretti" a parlare con i commensali, specie se si tratta di colleghi con i quali si ha avuto a che fare tutto il giorno: nel locale di Mr Nauman, infatti, i primi giorni di attività hanno fatto registrare il sold out. Evidentemente l'idea di un po' di silenzio non dispiace neppure alle coppiette, che trovano tutto ciò molto romantico. Se poi non si dovesse riuscire a "resistere" a tanto silenzio, esiste la possibilità di un servizio di catering.

© Riproduzione Riservata

Commenti