Life

Meteo russo: "In Siria il tempo è buono, si può bombardare"

L'esperta in tv durante le previsioni del tempo sottolinea come il clima, ad ottobre, sia perfetto per i raid

san pietroburgo

Barbara Massaro

-

"Secondo la valutazione degli esperti, dal punto di vista meteorologico il tempo scelto per le operazioni militari è molto vantaggioso". Per lo meno insolita la valutazione meteorologica data dalla speaker della Tv russa Rossiya 24 che, durante il quotidiano aggiornamento sulle condizioni del tempo, non ha consigliato se fosse meglio il cappotto o la maglietta o se fosse più adatta una gita in montagna o una passeggiata in città, ma ha sottolineato come il meteo fosse propizio a bombardare la Siria.

"ll mese di ottobre in Siria - ha spiegato l'esperta - complessivamente è buono per i voli: la velocità media del vento è di 2-4 metri al secondo e, secondo i rilevamenti, una sola volta al mese il vento può raggiungere la velocità fino a 15 metri al secondo. Piove invece una sola volta ogni 10 giorni, le piogge più intense si verificano proprio nel Nord del paese, dove sono in corso le operazioni dell’Aeronautica Militare russa: questo fattore comunque non può avere un serio impatto sui bombardamenti".

E dopo aver rassicurato gli spettatori ha aggiunto: "L'autunno si fa sentire, ma non dovrebbe rappresentare un serio ostacolo per la conduzione delle operazioni".

Meglio affrettarsi, però, perchè a novembre cambia il tempo. Se raid aereo deve essere, dunque, che lo sia ora.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Maltempo: occhi al meteo in tutta Italia per le prossime 24 ore

Il timore è che - dopo i disastri degli ultimi giorni in Sardegna, sud della Francia e Italia centrale - perturbazioni possano investire altre regioni

Commenti