Francesco Canino

-

La Maturità 2017 è ufficialmente entrata nel vivo. Sono cominciati mercoledì 21 giugno gli esami di Stato per gli studenti delle scuole superiori italiane: in totale sono oltre 505 mila gli alunni che affronteranno la prima prova, quella di italiano. Il toto-traccia, come ogni anno, è stato puntualmente smentito con delle scelte completamente diverse rispetto a quelle ipotizzate nelle ultime ore. 

- Speciale maturità 2017 tracce e temi svolti su Studenti.it

Maturità 2017, le tracce della prova di italiano

L'invio delle tracce delle prove scritte è avvenuto nella mattinata di mercoledì 21 giugno attraverso il plico telematico: le "buste" criptate sono recapitate per via informatica alle scuole e per aprirle è necessaria una password, che è stata resa nota soltanto in mattinata. Ecco le tracce. Giorgio Caproni è l'autore per l'analisi del testo: il brano su cui gli studenti dovranno cimentarsi è la lirica Versicoli quasi ecologici (del 1972, tratta dalla raccolta Res Amissa).

Per il saggio breve in ambito artistico-letterario, il titolo scelto dal Ministero è "Idillio e minaccia nei confronti della natura". Il saggio breve socio-economico è invece incentrato su "La robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro", e come documenti di studio presenta un articolo di Panorama.it del 12 agosto 2014, firmato da Stefania Medetti: "Il lavoro nel futuro: I robot saranno una minaccia o un'opportunità?", insieme con "Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano" di Enrico Marro (Il Sole 24 Ore del 18 novembre 2016), e "Industria 4.0 contrordine: i robot creano lavoro" di Federica Meta (Corcom.it, 20 gennaio 2017).

"Disastri e ricostruzione" è il saggio storico-politico, mentre il tema storico verte su "Il miracolo economico italiano", con citazioni di Piero Bevilacqua da Lezioni sull'Italia repubblicana e di Paul Ginsborg da Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi. Gli studenti avranno sei ore di tempo per completare la prova.

LEGGI ANCHE: 8 MOSSE PER AFFRONTARE LA MATURITÀ

La guida completa all'esame di Stato

In totale sono più di 505 mila gli studenti delle scuole superiori italiane ammessi all’esame di Maturità 2017. Rispetto al 2016 c'è un incremento di quasi duemila unità e per la maggior parte si tratta di privatisti. I maturandi del 2017 sono suddivisi in 25.256 classi quinte, per un totale di 12.691 commissioni: ogni commissione avrà due classi da valutare.

LEGGI ANCHE: MATURITÀ 2017, TUTTE LE MATERIE

Le prove e le materie d'esame

Si parte con le prove scritte. Mercoledì 21 giugno si comincia con italiano, prova uguale per tutti gli indirizzi di studio. Gli studenti potranno scegliere una delle quattro formule proposte dal Ministero: l'analisi del testo, il saggio breve o articolo di giornale, il tema storico oppure quello di attualità. Giovedì 22 si passa poi alla prova d’indirizzo specifico, dunque latino al Liceo Classico, matematica allo Scientifico, lingua straniera al Linguistico e via discorrendo a seconda degli istituti. Lunedì 26 si passa poi alla prova scritta, sotto forma di quiz, con domande aperte o a risposta multipla ideate da ogni commissione. Le date degli orali saranno stabilite da ogni singola scuola, ma tendenzialmente inizieranno una settimana dopo la fine delle prove scritte. 

La gaffe del sito del Ministero

Se c'è un primo bocciato alla Maturità 2017 è il sito del Miur. Nel tardo pomeriggio di lunedì 19 giugno è infatti apparsa sul portale del Ministero dell'istruzione una pagina sulla quale compariva la dicitura "Traccie prove scritte": un errore da matita rossa, visto che il plurale di traccia è tracce. "Abbiamo visto il refuso sul sito degli Esami di Stato e siamo subito intervenuti per farlo correggere. Si tratta di un errore di battitura, di un errore materiale che, naturalmente, non doveva esserci, tanto più su una pagina che riguarda gli Esami", ha poi spiegato in un comunicato il ministero. La colpa? Del fornitore tecnico che gestisce l’inserimento dei contenuti sul sito del Miur. "Ci ha fatto pervenire una lettera di scuse per l’episodio accaduto che arreca un danno d’immagine alla nostra istituzione".


Il toto-traccia per la prima prova

Pirandello, le stragi di mafia, il terrorismo e l'Unione Europea. Sono questi i temi in cima ai pronostici della vigilia secondo i 2500 ragazzi che hanno partecipato al sondaggio di Skuola.net alla vigilia dell'esame. Il nome di Luigi Pirandello si è imposto come l'opzione più probabile per l'analisi del testo nella prova scritta d'italiano, seguito a ruota da Giuseppe Ungaretti ed Eugenio MontaleNel 25esimo anniversario delle stragi di Capaci e via D'Amelio, secondo molti è possibile che il saggio breve richieda ai maturandi di parlare di mafia e dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Quanto alla traccia d'attualità, molti studenti ipotizano ch una traccia venga dedicata al terrorismo, vista la nuova ondata di terrore che ha interessato mezza Europa nelle ultime settimane. L'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti d'America e l'immigrazione sono altre ipotesi in campo. 

LEGGI ANCHE: LA DIETA GIUSTA IN VISTA DELLA MATURITÀ

"Bufale", social e fake news

Fake news, bufale e leggende metropolitane. La maturità 2.0 corre sul web e sui social, con rischio di provocare seri danni: per questo, la Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con il portale degli studenti Skuola.net, rilancia la campagna di sensibilizzazione Maturità al sicuro, evitando così agli studenti perdite di tempo e di denaro all'inseguimento della soffiata giusta. "Le false notizie delle tracce d'esame in rete possono portare sterili distrazioni e in un momento come questo, si corre il rischio di perdere la concentrazione necessaria e tempo prezioso", spiega Nunzia Ciardi, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Diffidare sempre, insomma. 

Così cambia la Maturità nel 2019

È il penultimo anno in cui la Maturità sarà strutturata in questo modo. Dal 2019 la riforma "la buona scuola" prevede infatti l’eliminazione della terza prova, ovvero il “quizzone”, e della “tesina” portata dal candidato introdotta nel 2007. La prima prova scritta resterà quella di italiano, strutturata in più parti per verificare le diverse competenze, compresa la riflessione critica da parte del candidato. La seconda prova riguarderà come sempre la materia che caratterizza il corso di studi, ad esempio latino o greco per il Classico e matematica per lo Scientifico. Invariato anche il colloquio orale. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Maturità 2017: tutte le materie

Latino, matematica, economia aziendale. Il Miur ha comunicato le seconde prove scritte per l'esame che inizierà il 21 giugno

Salute: la dieta per chi si prepara alla maturità, mai saltare la colazione

Maturità: 8 mosse vincenti per affrontarla al meglio

Memoria, sonno, stress, alimentazione: le dritte degli esperti per affrontare l'esame più importante

Commenti