Barbara Massaro

-

A qualcuno doveva pur capitare e così, come accadde per i maturandi del 2005 anche quelli dl 2015 hanno dovuto affrontare, al liceo classico, la traduzione di una versione di Tacito.

I "superstiti" della seconda prova della maturità, tornati a casa, hanno avuto ben a ridire contro al Miur via Twitter. Tanti i commenti, più o meno ironici o sarcastici: da "A li mortacci di Tacito e di tutto il Ministero" fino  a "Un minuto di silenzio per i maturandi del classico".

Anche il problema di matematica uscito allo scientifico e dedicato al piano tariffario di un operatore telefonico non è stato risparmiato dal sarcasmo degli studenti. "Al Miur - scrive qualcuno - stanno facendo le prova per farci andare a lavorare ad un call center" e ha chiosato un altro "Comunque io ho i minuti illimitati" a sigillo dell'inutilità del conteggio.

Più fortunati al linguistico dove i maturandi hanno tradotto un brano d'attualità tratto da The Guardian. Adesso per il mezzo milione di studenti tre giorni di riposo e ripasso in attesa della terza prova, il così detto Quizzone.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Maturità 2015, la notte prima degli esami è 2.0

Passate di moda le lunghe chiacchierate al telefono per scambiare dubbi e timori, ora il confronto è social

Maturità 2015, gli #epictweet della prima prova

Iniziano a tornare a casa i "reduci" della maturità e sui social network fioccano i commenti

Maturità 2015: due errori del MIUR nella prova di italiano

In ambito artistico-letterario, il ministero confonde due opere di Matisse. In ambito storico-politico, viene stravolto il senso di una frase

Maturità 2015: Testo e traduzione della versione di Tacito

Il brano scelto per il classico è quello dedicato agli ultimi giorni di Tiberio, tratto da "Gli Annales”

Commenti