Life

Lui, lei e il cushioning

In coppia è "trendy" avere un piano B

lui lei e il cushioning

Eleonora Lorusso

-

Qualcuno lo chiama un "piano B", qualcun altro una "ruota di scorta", ma la parola d'ordine ufficiale, specie sui social, è cushioning. Si chiama così, infatti, la nuova tendenza tra le coppie, che prevede di avere una sorta di "via d'uscita" (o di consolazione?), nel caso in cui la relazione non funzioni. Il termina deriva dall'inglese e significa "ammortizzare", "attutire" e ricorda per assonanza anche il termine italiano "cuscino", ovvero di uno degli oggetti simbolici di conforto.

In termini pratici significa avere un partner "cuscinetto", per attenuare il dolore di una eventuale separazione dal proprio "lui" o dalla propria "lei". Dopo il ghosting e il benching, ecco la nuova via trendy per non soffrire troppo quando una storia arriva al capolinea. A quanto pare l'escamotage arriva dalla Gran Bretagna, dove ad esempio i giovani vanno matti per The Tab, una sorta di network dove trovare consolazione e soprattutto raccontare dei propri cushioning, al campus. E' stato infatti ideato da un gruppo di studenti della Cambridge University nel 2009 e raccoglie storie e foto di ragazze e ragazzi cuscinetto.

I precedenti: ghosting e benching

Come detto esistono dei precedenti, delle mode che hanno preceduto il cushioning per tutti quei casi nei quali occorre trovare una soluzione alla fine di una storia d'amore. Nel primo caso, quello ghosting, si tratta semplicemente di chiudere la relazione e sparire, senza lasciare tracce di sé, come un fantasma. Nel secondo, invece, il benching, ecco che si cerca di rimpiazzare il partner con altre new entry, tenendone in sospeso più di una, in modo da poter scegliere all'occorrenza la persona più adatta. In questo modo, non solo non si resterà mai a bocca asciutta, ma si avrà (almeno nelle intenzioni) l'idea di poter sempre scegliere, con un vantaggio notevole per la propria autostima. Ma sarà davvero così?

Il breadcrumbing

Un altro esempio di "soluzione" in caso di relazione un po' ballerina è quella del breadcrumbing, letteralmente il fatto di accontentarsi delle briciole di pane, ma anche la pratica di chi lascia delle tracce di sé per farsi inseguire. In un caso e nell'altro, c'è chi si limita ad assaggiare un po' di relazione, senza goderne appieno. Da parte di chi lo pratica c'è la voglia di sentirsi sempre padrone della situazione, di giocare come il gatto col topo. Dall'altra il desiderio di non rimanere da soli, accontentandosi appunto di poco, senza pretendere un sentimento pieno e vero, pur di non avere qualcuno, anche se "part time".

In tutti i casi, ad alimentare le nuove tendenze sono i social e le chat online. A rendere questo tipo di "scorciatoie" più semplici da seguire sono quasi sempre le app, che permettono di ricorrere a trucchi ben lontani dall'amore vero.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lei fa shopping, lui va nella "husband nursery"

A Shangai lo spazio extra-relax per i mariti che accompagnano le mogli a fare shopping

Il segreto della felicità di coppia?

Sapersi divertire anche quando si sta insieme da anni

Vacanze, dove la coppia "scoppia"

Quali mete evitare perché "a rischio" per la storia d'amore

Commenti