Life

L'Inghilterra mette al bando le modelle Gucci troppo magre

L'Asa ha definito "Irresponsabile" la scelta delle ragazze per la campagna "Cruise 2016"

Modella Gucci troppo magra vietata in Inghilterra

Barbara Massaro

-

Vista di profilo con lo sguardo assente, l'espressione triste, pallida e secca come un chiodo la modella Gucci scelta per la campagna Cruise 2016 dal marchio fashion non appare certo il ritratto della salute e il concetto di "modella" con le denotazioni che esso comporta non può considerarsi tale.

Anche per questo dall'Inghilterra è arrivata la levata di scudi verso una campagna pubblicitaria definita "Irresponsabile".


Tutto è iniziato a fine 2015 quando, dopo la pubblicazione sul Times dell'adv, alcuni utenti si sono ribellati e hanno scritto all'Asa, advertising Standards Authority, l'ente regolatore britannico delle pubblicità sui media, per chiedere di prendere provvedimenti.

L'Asa ha accolto la denuncia e ha fatto sapere: "Abbiamo considerato che il busto e le braccia fossero troppo sottili e sembravano sproporzionati rispetto alla testa e la parte inferiore del corpo. Inoltre la sua posa allunga il busto e accentua la sua vita che appare molto piccola". Per questo l'ente regolatore ha concluso che la modella è "Magra in modo malato" e "Scheletrica".

Gucci ha difeso le sue scelte scrivendo che la modella non era "Magra in modo malato", ma solo "Tonica e snella".

Lo spot, ha aggiunto il brand era rivolto "Ad un pubblico adulto e sofisticato" e "I vestiti coprivano la ragazza senza mostrarne la magrezza". L'Asa ha comunque tagliato corto asserendo che così la pubblicità non può andare in onda.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google Street View da Gucci a Milano

Un giro virtuale nella nuova boutique della maison fiorentina, aperta a giugno nel quartiere di Brera, che ha aderito al progetto Google Business Photo

Milano Fashion Week - Day 1: DSquared2, Simonetta Ravizza, Gucci...

Inizia la frenetica settimana della moda milanese. I più attesi? Luisa Beccaria, Alberta Ferretti, Byblos Milano - La Top delle Top - Anni Novanta: modelle e nostalgia
 

Frida Giannini lascia Gucci

Dopo 12 anni il direttore creativo della maison se ne va. Con lei l'amministratore delegato Patrizio di Marco

Made in Italy: Gucci contro Report

Botta e risposta tra la maison e la trasmissione televisiva che ha denunciato l'uso di forza lavoro cinese a basso costo

Commenti