Barbara Massaro

-

C'è chi addirittura intravede gli occhi del diavolo dietro il volto angelico di Sebastian Kurz e chi gioisce per il vento di cambiamento che attraversa l'Europa che finalmente si starebbe "svegliando" dal torpore buonista.

Entusiasmo e terrore

La Rete all'indomani della vittoria politica del leader della destra ultra conservatrice dell'Ovp si divide in fazioni contrapposte tra entusiasmo e terrore e fa i conti con la galoppata di Kurz verso il titolo di Primo Ministro austriaco, il più giovane al mondo dopo aver ottenuto il 31,4% dei consensi con una crescita di otto punti.

Ecco che allora i 31 anni di Kurz diventano anche oggetto della satira dei social network che ne sostituiscono il volto angelico sulla pubblicità dei cioccolatini Kinder. D'altro canto, però, i gelidi occhi azzurri di questo politico che inneggia alla battaglia contro l'Islam, alla chiusura delle frontiere europee e all'esplusione facile dei profughi sono spunto di riflessione per chi, lombrosamente parlando, ne coglie i tratti da potenziale caso clinico.

Chi non utilizza la satira riflette su cosa succederà da oggi all'Europa sedotta da fascismi che sembravano appartenere al passato e che invece vengono rispolverati in più occasioni e con sempre più peso politico. Qualcuno scrive: "Sottovalutare i populismi è un errore che l'Europa dovrebbe aver imparato a non commettere"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ecco chi è Sebastian Kurz, il millennial che (forse) guiderà l'Austria

Potrebbe essere il più giovane cancelliere del Pianeta e della storia del suo Paese. Ha abbandonato gli studi in Legge per entrare in politca

Commenti