Le dieci perfette città del futuro

L'Economist Intelligence Unit ha tracciato la mappa delle capitali mondiali della competitività 

Barbara Pepi

-
 

Una grande e crescente economia, un buon sistema giuridico, una cultura accogliente e produttiva, buone infrastrutture e una buona politica di stabilità e di successo a lungo termine in temi chiave come energia ed ambiente. Sono queste le caratteristiche della perfetta città del futuro, di quella realtà che sa tirare contemporaneamente le fila di competitività e solidarietà umana. L'Economist Intelligence Unit (EIU) ha tracciato un quadro a livello globale di quelle che sono le realtà metropolitane più floride oggi e soprattutto quelle che lo saranno nel 2025. Al momento la città più competitiva del globo è Singapore ma, nei prossimi 15 anni, avverrà il sorpasso da parte di New York.

In base ai dati su 120 delle più grandi città del mondo  l'EIU ha esaminato otto fattori chiave. La Forza economica che include fattori come il PIL  e il PIL pro capite. Il capitale fisico: le infrastrutture sulla base delle sue strade, i trasporti pubblici, le telecomunicazioni e così via. La maturità finanziaria: la forza delle istituzioni finanziarie di una città.  Il carattere istituzionale: il processo elettorale e di autonomia fiscale, tra gli altri fattori. Il carattere sociale e culturale: tassi di criminalità, la libertà di espressione e la diversità. Il capitale umano: la crescita della popolazione, l'istruzione, e le opportunità economiche per le donne. L'ambiente naturale e i pericoli: rischio di disastri ambientali e naturali, e la capacità di gestirli sia in termini di prevenzione sia in termine di intervento in caso avvenissero. L'Appello globale: il numero di voli internazionali attraverso la città e la qualità dell'istruzione superiore, tra gli altri fattori. Nella top ten oltre a New York e Singapore tra le città del futuro si trovano Parigi, Londra, Hong Kong e Sidney. Dell'Italia, ma anche della Spagna non c'è traccia

© Riproduzione Riservata

Commenti