Palazzo Rota Pisaroni, Palazzo Farnese e Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi da oggi e fino al 16 ottobre saranno la cornice della Mostra-Evento Interni Open Borders già presentata in occasione del FuoriSalone 2016 e ora trasferita a Piacenza. 

Si tratta di 9 installazioni, macro-oggetti, micro-costruzioni e mostre che esplorano il superamento dei confini disciplinari. Il tema è sviluppato come ampliamento della visione progettuale a nuove sinergie e come applicazione di architettura e design a settori in evoluzione quali la tecnologia e la ricerca sulla sostenibilità.
 
Interni per realizzarla ha coinvolto progettisti italiani di calibro internazionale con formazioni ed esperienze differenti, nell'ottica di comporre un mosaico di stili e visioni, e per mettere a confronto i vari caratteri e le interpretazioni del progetto. Tra questi i progettisti: Stefano Boeri Architetti con Filiera del Legno FVG e Consorzio Innova FVG; Patricia Urquiola con Cleaf; Carlo Ratti Associati, Marco Ferreri con Cacciati Costruzioni Restauri, Tom Vack con Moroso, Davide Groppi, Vito Di Bari con Metalco Active, Emiliana Martinelli con Martinelli Luce e Leucos.
Fondazione di Piacenza e Vigevano sostiene l’innovazione, la ricerca e la creatività.

Per questo motivo ha attivato con Interni una sinergia che si è espressa nella realizzazione di progetti originali e nella proposta di una visione culturale che intende segnare la Città di Piacenza ed il prossimo Festival del Diritto (23-25 Settembre 2016).
 
È possibile visitare Interni Open Borders Piacenza dal lunedì al giovedì, dalle ore 9 alle ore 18, e dal venerdì alla domenica dalle ore 9 alle ore 22.

Inoltre il 24 settembre, in occasione delle Giornate del Patrimonio, i luoghi della mostra rimarranno aperti fino alle ore 24.00 con visite guidate gratuite alle installazioni di Palazzo Farnese alle ore 21.00, 21.45, 22.30 e 23.15.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti