Jasmine, tre seni per non piacere agli uomini

Bufala o verità dietro alla storia della massaggiatrice di Tampa, Florida?

terzo seno

Jasmine Tridevil – Credits: Facebook

Barbara Pepi

-

Stufa delle avances degli uomini Jasmine Tridevil, ventunenne massaggiatrice di Tampa, in Florida, avrebbe impiegato due anni per mettere via i 20.000 mila dollari necessari a farsi impiantare un terzo seno. Il tutto allo scopo di dissuadere il maschio alfa dal perpetrare le sue mire di conquista. La storia, col suo carico di incredibilità, sta facendo il giro del mondo e la ragazza ha raccontato in radio (e in parecchi salotti tv) la sua strana storia.

Basta uomini

A quanto pare invece che farsi crescere i peli sulle gambe, mangiare schifezze ingrassanti, non lavarsi i denti e dimenticarsi del sapone (tanto basta per allontanare qualunque uomo per chilometri), alla giovane è venuta la brillante idea di farsi impiantare un terzo seno proprio in mezzo al petto. E non si è trattato di un colpo di testa, ma di una scelta ponderata e mediata da ben due anni di sacrifici per stringere la cinghia e mettere nel cassetto i soldi necessari per l'intervento. A quanto pare la cosa più difficile è stata quella di trovare un medico disposto a trasformare il suo in un decoltè alino. "Ho dovuto firmare uno scarico di responsabilità e ho parlato con tantissimi chirurghi prima di trovare quello giusto – ha spiegato Jasmine – l’ho fatto perché non voglio più piacere agli uomini né avere relazioni".

Dalla realtà al reality

Posto che ci sono infiniti e meno invasivi modi per non avere una relazione a far sentire la puzza del bruciato intorno a questa storia è stata la notizia secondo la quale Mtv starebbe scrivendo un reality per raccontare la vita (e le opere) di Jasmine Tridevil dal titolo Jasmine's Jugs. Si pensa quindi che l'intera vicenda sia un'abile operazione di marketing voluta da Mtv che ha permesso alla ragazza di rientrare nelle spese dell'intervento.

Contro tutto e tutti

L'ex massaggiatrice per conseguire il suo sogno ha persino affrontato gli strali della famiglia che non ha preso bene la "nuova venuta". "Mia madre - racconta lei - è corsa fuori di casa. Non mi parla più e mi impedisce di vedere mia sorella. Mio padre mi ha chiesto se ho anche un pene. Si vergogna di me, ma ha accettato la cosa"

Imprenditrice di se stessa

Nonostante questo la giovane va avanti per la sua strada anche se non sembra intenzionata davvero a rinunciare alla seduzione visto che non smette di postare su Facebook immagini "sexy" del suo trittico muliebre. Non solo: Jasmine si sarebbe messa anche a disegnare una linea di intimo e di abbigliamento per valorizzare la sua scollatura e da vendere ad altre signorine che vogliano seguire il suo particolare esempio di "sdoganamento dalla dipendenza dal maschio"

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Due donne su tre sbagliano reggiseno

Lo dice un sondaggio realizzato da Triumph, azienda di intimo femminile. Meglio sexy che comode

Seno, quando le star si lamentano che è "troppo"

Dalla pornostar con la 11esima di reggiseno alle soubrette che vogliono "ridurlo"; qual è la taglia giusta per il decolleté?

Kate Upton: "Vorrei un seno più piccolo"

La modella pin up "lamenta" forme troppo generose, ma non è l'unica

Commenti