Barbara Massaro

-

Non solo angeli abitano il paradiso. Pare questo il messaggio insito nella campagna #ImNoAngel lanciata dalla Lane Bryant, azienda produttrice di intimo plus size. Gli "Angeli" in questione sono quelli che falcano la passerella di Victoria's Secret con corpi che le comuni mortali si sognano. Indossano completini da sogno che, per molte, restano una chimera. E proprio per le donne che non accettano il proprio corpo che vivono di vorrei, ma non posso e che, sconfortate, finiscono per indossare biancheria alla Bridget Jones arriva la campagna #ImNoAngel dedicata a tutte le donne belle e morbide, fatte di corpi veri e di passione autentica.

Testimonial d'eccezione sono le modelle plus size più famose del globo immortalate da Cass Bird. A dire "Imparate ad amare il vostro corpo per quello che è" ci sono Ashley Graham, Marquita Pring, Candice Huffine, Victoria Lee, Justine Legault ed Elly Mayday. Un messaggo forte che sta avendo molta risonanza anche sul web con le donne invitate a scrivere col rossetto sullo specchio #ImNoAngel per dire basta a stereotipi e senso d'inadeguatezza. 

Linda Heasley presidente di Lane Bryant ha dichiarato: "Siamo fermamente convinti che tutte le donne, di tutte le taglie, siano belle". Dai corpi perfetti degli Angeli alle bellezze curvy ormai nel mondo della moda c'è spazio per tutti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Victoria's Secret Fashion Show 2014, la sfilata degli angeli

A Londra si è svolto il mega evento dedicato all'intimo femminile, che andrà in tv il 9 dicembre

Victoria's Secret arriva in Italia con Percassi

Il noto marchio di lingerie americano sbarca nel nostro Paese in partnership con l'azienda bergamasca che realizzerà i negozi già nel 2015

Le modelle di Victoria's Secret giocano a beach volley

Commenti