Barbara Massaro

-

E' stata definita la più subdola arma di distruzione di massa mai esistita nella storia. Si tratta dell'ultimo telefono appartenuto al dittatore Adolf Hitler dal quale coordinava le operazioni di guerra e gli ordini verso i campi di lavoro e sterminio.

Un apparecchio di colore rosso (in origine era nero) sequestrato da un militare inglese, Ralph Rayner, nel bunker di Berlino dopo il suicidio del leader nazista.

Il telefono è poi stato ereditato dal figlio del soldato, Ranul Rayner, che ha deciso di metterlo all'asta presso Alexander Historical. Un cimelio prezioso di storia contemporanea che è stato battuto per 243.000 dollari negli Stati Uniti.

Il furher, che ha utilizzato l'apparecchio per gli ultimi due anni di guerra, aveva fatto incidere il proprio nome sul retro del telefono e da quella cornetta ha diramato centinaia di ordini di morte.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

‘Hitler’: ritratto manga del dittatore nazista

Un'intensa opera storica di Shigeru Mizuki

Adolf Hitler di Maurizio Cattelan record da Christie's

Him, la scultura del dittatore inginocchiato battuta all'asta per 17,189 milioni di dollari - FOTO

Hitler, Il "Mein Kampf" e gli anni di Weimar (1918-1933) - Foto

La follia nazista trascritta nel saggio autobiografico scritto durante la crisi socioeconomica nella Germania sconfitta nella Grande Guerra

Filippine, Duterte si sente come Hitler: "A morte chi si droga"

Il Punitore si paragona al dittatore tedesco: "Nel Paese ci sono adesso tre milioni di tossicodipendenti. Sarei felice di sterminarli"

La casa natale di Hitler sarà rasa al suolo

L'edificio dove nacque il dittatore tedesco sarà abbattuto: alla base della decisione, il timore che diventasse luogo di pellegrinaggio dei nostalgici

Commenti