Niente drappeggi, tessuti damascati e colori barocchi tanto cari alla cultura spagnola. Da mille giorni l'ex giornalista borghese Letizia Ortis è regina e il salto di qualità in fatto di stile si nota di giorno in giorno.

Il nuovo corso di Letizia

Alla Zarzuela banditi i tessuti floreali, le maniche con pences, i pois e le gonne in stile sevillano. Letizia sembra aver preso il piglio europeo delle regine e principesse contemporanee e alla retorica iberica in fatto di vestiti preferisce l'essenzialità del tono su tono. I colori sono accesi, ma il più delle volte a tinta unita.

Le scarpe, sempre col tacco, si intonano alla borsa o sono color carne, in tinta con le calze. Niente fibbie o frange: una classica decoltè va con tutto ed è idonea a ogni occasione dalla più formale (come l'incontro recente con il Presidente argentino e la moglie) alla più mondana: il classico cinema con il marito Felipe.

La regina porta i pantaloni

Letizia ama i pantaloni che nobilita con una giacca in nuance, ma non disdegna le gonne. Due dita sopra il ginocchio, come conviene a una regina o lunghe fino ai piedi per cerimonie o feste ufficiali. I capelli, color nocciola, non superano mai le spalle. Il più delle volte restano sciolti, ma è il raccolto che dona a Doña Letizia fascino e sensualità.

Se la barba canuta del re punta a dare machismo e saggezza al suo giovane regno per Letizia il tempo non sembra passare mai e i 1000 giorni da regina non si notano quasi su un volto acqua e sapone arricchito solo da mascara e un filo di rossetto.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti