Barbara Massaro

-

Un armadio non può dirsi tale se al suo interno non contiene almeno un paio di jeans skinny. E' ormai da un decennio che i pantaloni denim seconda pelle sono entrati nell'abbigliamento comune e non c'è donna modaiola che non li indossi almeno un paio di volte la settimana, proprio come fanno le vip che li scelgono sia per la passeggiata col cane sia, in versione chic, per photocall o servizi di moda.

Ora si scopre, però, che gli skinny fanno male non solo al buon umore ma anche alla salute.

Sì, perchè se non c'è niente di peggio che provarsi un jeans seconda pelle e scoprire che nel frattempo "la pelle in questione" è cresciuta e il jeans non si chiude quell'effetto "under pressure" può arrivare a danneggiare anche nervi e muscoli con conseguenze sulla salute che vanno ben oltre lo sguardo smarrito davanti allo specchio.

Il Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry ha riportato il caso di una donna australiana di 35 anni che è stata ricoverata in ospedale con gravi problemi alle gambe dovuti ai jeans skinny.

Va premesso che la signora ha deciso di indossare i "seconda pelle" durante un trasloco e gli skinny saranno sexy, eleganti, accattivanti, ma non sono comodi. Per questo alla fine di una giornata di scatoloni e sollevamento pacchi le gambe delle signora, come accadrebbe per ogni essere umano, si sono gonfiate. Peccato che alla donna non sia venuto in mente di cambiarsi i jeans quando era ancora in tempo, ma è arrivata ad esploderci dentro finendo in ospedale dove i medici hanno dovuto tagliare gli skinny rilevando danni ai muscoli e ai nervi delle gambe della donna. 

La diagnosi è stata: compartment syndrome, ovvero sindrome da compressione, condizione dovuta all'aumento della pressione in un'area limitata del corpo. Difficoltà circolatoria che causa formicolii, affaticamento, intorpidimento e nel peggiore dei casi danni neurologici. 

La donna, dalla stessa rivista, è stata definita fashion victim, ma, a fronte di questo esempio, le modaiole di tutto il mondo sono avvisate. Bene gli skinny per una passeggiate, ok per un cocktail o per la prima di un film, ma se dovete traslocare, faticare o sollevare pesi mettetevi una tuta, che forse persino Victoria Beckham in casi simili all'essere cool preferirebbe l'essere comoda.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Jeans skinny, l'indumento per le donne sicure di sè

Lo dice un sondaggio che svela quando un paio di pantaloni possa dire sulla personalità di una persona

Commenti