Barbara Massaro

-

Mentre le sue coetanee ricamano centrini e portano al parco i nipoti Ernestine Shepherd si sveglia alle tre di notte e si fa 16 chilometri di corsa per prepararsi al quotidiano allenamento in palestra.

Del resto per essere la più anziana body builder del mondo ci vuole il fisico e lei ce l'ha. A 80 Ernestine non è seconda a nussuna e grazie a fatica e allenamenti mantiene alto il titolo di body builder ancora in attività più anziana della Terra.

Per iniziare la giornata la super nonna fa colazione con albume d'uovo e noci e cerca d'impartire una rigorosissima discipina anche agli anziani cui fa corsi per la terza età che in questo modo ritrovano forma e buon umore.

Sul suo aggiornatissimo profilo Facebook l'atleta scrive: "Io e mio marito abbiamo festeggiato 60 anni di matrimonio quest’anno. Ho un figlio e un nipote di 20 anni. Il mio mantra è: determinata, dedita e disciplinata, e questo messaggio si sta divulgando in tutto il mondo".

Secondo la Shepherd fare ginnastica non aiuta solo a mantenere il fisico tonico, asciutto e muscoloso, ma permette di restare in salute e di buon umore e a giudicare dal suo sorriso parrebbe proprio che la ricetta funzioni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Campionati di bodybuilding a Kiev

Foto dal dietro le quinte della kermesse nazionale ucraina dedicata al culturismo e al fitness

Australia, foto da un campionato di bodybuilding

Campioni di culturismo in gara a Melbourne, nello Stato di Victoria

Masterpiece, la terza puntata tra gare di body building e scrittori in clausura

E' la ventenne Agnese Peretto la terza finalista del talent per scrittori. Silvia Avallone quarto giudice

Commenti