Da Nicole Kidman a Meryl Streep, passando per Penelope Cruz, Susan Sarandon e Oprah Winfrey, dress code rigorosamente nero per le star che hanno partecipato alla 75ª edizione dei Golden Globe, "anticamera" degli Oscar e primo grande evento hollywoodiano dopo lo scandalo che ha travolto il noto produttore Harvey Weinstein.

Volti noti (e meno noti) di cinema e tv hanno scelto di sfilare in nero sul tappeto rosso per protestare contro le molestie e le violenze sulle donne. Un segno e una richiesta di rispetto e solidarietà. Una presa di posizione decisa e netta contro i soprusi e gli abusi.

Nessuna defezione. Alla "cerimonia in nero" ha aderito, compatto, tutto l'universo femminile hollywoodiano.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti