Life

Gli inglesi si riconoscono dalle... Mutande

La particolare indagine è stata condotta dal grande magazzino John Lewis

Schermata 11-2456966 alle 10.45.03

– Credits: www.telegraph.co.uk

Paese che vai, usanza che trovi. Che il mondo sia bello perchè è vario e che le differenze siano il sale dell'umanità sono fatti stra-noti, ma a voler andare ancora più a fondo oltre a colore della pelle, lingua, abitudini alimentari e religione c'è anche un'altra cosa che differenzia i popoli: la scelta delle mutande.

Sotto al vestito?

Il grande magazzino inglese John Lewis ha voluto approfondire il tema e con una bizzarra analisi commerciale pubblicata dal Telegraph ha chiesto alla sua clientela sparsa per il Regno Unito cosa indossasse sotto al cappotto. 

Dati alla mano, si è scoperto che, a seconda dell'area del Paese nella quale si vive, sono diffuse un certo tipo di mutande a scapito di altre.

C'è mutanda e mutanda

Ad esempio i sudditi londinesi amano gli ampi boxer rosa (abbinati alle calze), mentre nella zona di Liverpool o Manchester van per la maggiore le mutande firmate: da Armani a Calvin Klein. Sulla costa est gli slip vengono preferiti ai boxer mentre nello Yorkshire la parola d'ordine è: fantasia floreale.

Si è scoperto poi che non è vero che gli scozzesi sotto al kilt non indossino nulla, anzi. La scelta della mutanda in Scozia è fondamentale: se ne vendono tante e molto colorate. I meno fashion? Quelli dell'area Sud Ovest dell'isola che comprano biancheria dozzinale, bianca e decisamente poco cool. Mutandoni del nonno? Sì proprio quelli!

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti