Effetto Trump, boom di russi negli Usa

Con l'insediamento del nuovo Presidente Usa, crescita dei viaggiatori russi in America

Eleonora Lorusso

-
 

L'effetto Trump non ha tardato a farsi sentire, almeno da un punto di vista turistico. Con la sua elezione (e ora con il suo insediamento ufficiale alla Casa Bianca) si è registrato un boom di presenze di viaggiatori russi negli Stati Uniti. La loro presenza, da novembre del 2016 a gennaio del 2017, è cresciuta del 168% rispetto allo scorso anno. Un vero record, legato probabilmente alle parole distensive del magnate nei confronti di Mosca e della presidenza di Putin.

Se i russi che scelgono gli Stati Uniti per i loro viaggi sono in fortissimo aumento, a seguirli, nella classifica stilata dall'agenzia di viaggi online Opodo, sono gli svedesi, che hanno segnato un +96% delle loro presenze in America. Al terzo posto un altro paese del Nord Europa come la Danimarca (+81%), seguita da Germania (+50%) e Spagna (+46%). E gli italiani? Anche i nostri connazionali hanno aumentato le partenze verso gli States, con un incremento del 36%. Quanto al costo medio di un biglietto per un viaggio transoceanico, è rimasto sostanzialmente invariato rispetto allo scorso, attestandosi intorno ai 641 euro e dunque invogliando le partenze. Ecco la classifica completa.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Obama è l'uomo più ammirato al mondo

lo dice una ricerca di Gallup, alla vigilia dell'insediamento di Trump. Tra le donne Hillary Clinton supera Michelle Obama

I festini di Trump (secondo BuzzFeed)

Nel rapporto pubblicato dal sito (tutto da verificare), i legami tra Il presidente Usa e la Russia e le sue perversioni sessuali al Ritz di Mosca

Quale America sarà con Trump presidente

Il 20 gennaio inizia l'era del tycoon newyorchese: niente sarà più come prima

Donald Trump, la cerimonia di insediamento alla Casa Bianca - FOTO e VIDEO

A Washington il tycoon ha giurato tra le manifestazioni di protesta tra le strade: "Americani, non sarete più ignorati"

Commenti