Barbara Massaro

-

Affari, lavoro e innovazione, reddito, risparmi e consumi. Sono alcuni dei fattori presi in considerazione da Il Sole 24 Ore per stilare la classifica delle province italiane in cui si vive meglio.

Nonostante gli 8.000 chilometri di costa grandi assenti sono proprie le città di mare a favore dei piccoli medi centri di montagna.

La cittadina medaglia d'oro di qualità della vita, ad esempio, è Aosta che trionfa per ambiente, servizi e welfare.

Medaglia d'argento per Milano ritenuta la più cosmopolita tra le grandi città e quella con più occasioni professionali. Seguono Trento, Belluno e Sondrio.

Assente dalla parte alta della classifica Roma cui viene preferita per cultura e partecipazione Firenze. Settimo posto ancora al nord con Bolzano seguita dalla morbida Bologna. A chiudere la top 10 Udine e Trieste. Tra i fattori presi in considerazione ci sono anche demografia, famiglia, integrazione e poi giustizia, sicurezza e reati.

Staccano dalle altre le città che meglio hanno assimilato il tema dell'integrazione, della vivibilità del territorio e delle offerte per i giovani in fatto di casa e lavoro. Ancora una volta ultima in classifica si conferma Vibo Valentia (lo è già stata nel 1997 e nel 2005) preceduta da Reggio Calabria (ultima nel 2015) e Crotone.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Roma: Indagine (fotografica) ai limiti di una città

Alle Officine Fotografiche della capitale lavori che indagano il concetto di margine e confine, tra la Città Eterna e i dintorni

Verde in città, aumentano gli orti urbani e gli alberi

Ponte Immacolata: 7 milioni di italiani in vacanza, specie nelle città d'arte

Questa la stima di un'indagine condotta da un'indagine di Federalberghi: ecco le mete più gettonate e la spesa pro-capite

Inquinamento, le città del Nord in una cappa di smog

Superati da diversi giorni, in molti capoluoghi, i limiti di polveri sottili. Torino e Milano pronte al blocco del traffico

City Lego, la più grande città al mondo costruita con i Lego

In mostra fino al 29 gennaio 2017 al Guido Reni District di Rom

Commenti