Life

Danza classica per i soldati coreani sotto stress

Una volta alla settimana i militari tolgono gli anfibi e mettono le scarpette con le punte

Formazione militare in Corea del Sud

Barbara Massaro

-

Dura la vita del militare in carriera, lo stess da frontiera, la lontananza da casa, il rischio che si corre ogni giorno e la responsabilità di essere l'avanguardia per la difesa del proprio Paese.

Reggere un simile carico di tensione non è cosa per tutti e anche i soldati hanno bisogno della propria valvola di sfogo. Per questo, una volta la settimana, una ballerina di danza classica coreana entra in caserma e sottopone le truppe della venticinquesima Divisione dell'esercito sudcoreano ad una lezione di balletto classico.

Tolti anfibi e tuta mimetica i soldati indossano le scarpette e i calzoncini corti e sulle note di Mozart o Beethoven eseguono arabesque, chassè e pliè con dedizione e impegno.

Un momento di distensione che, a quanto pare, piace anche ai militari. "C’è molta tensione in prima linea al confine,e a volte sento insicuro - racconta un sergente di 23 anni di leva nell’esercito sudcoreano - Attraverso la danza classica, riesco a rimanere calmo e a trovare l'equilibrio, oltre a rafforzare l’amicizia con i miei camerati". Mezze punte e mitra, in questo angolo di mondo, paiono convivere con disarmante disinvoltura.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Iniziano le manovre Usa-Corea del Sud, nuove minacce dal Nord

Il regime di Pyongyang si conferma pronto all'uso del nucleare, mentre 320 mila soldati si esercitano davanti ai suoi confini

Vlogger Coreana gioca "sporco" con Ketchup e Patatine

Commenti