Formazione militare in Corea del Sud
Life

Danza classica per i soldati coreani sotto stress

Una volta alla settimana i militari tolgono gli anfibi e mettono le scarpette con le punte

Dura la vita del militare in carriera, lo stess da frontiera, la lontananza da casa, il rischio che si corre ogni giorno e la responsabilità di essere l'avanguardia per la difesa del proprio Paese.

Reggere un simile carico di tensione non è cosa per tutti e anche i soldati hanno bisogno della propria valvola di sfogo. Per questo, una volta la settimana, una ballerina di danza classica coreana entra in caserma e sottopone le truppe della venticinquesima Divisione dell'esercito sudcoreano ad una lezione di balletto classico.

Tolti anfibi e tuta mimetica i soldati indossano le scarpette e i calzoncini corti e sulle note di Mozart o Beethoven eseguono arabesque, chassè e pliè con dedizione e impegno.

Un momento di distensione che, a quanto pare, piace anche ai militari. "C’è molta tensione in prima linea al confine,e a volte sento insicuro - racconta un sergente di 23 anni di leva nell’esercito sudcoreano - Attraverso la danza classica, riesco a rimanere calmo e a trovare l'equilibrio, oltre a rafforzare l’amicizia con i miei camerati". Mezze punte e mitra, in questo angolo di mondo, paiono convivere con disarmante disinvoltura.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti