Italiano e israeliano il cous cous più buono del mondo

A San Vito Lo Capo (Trapani) la squadra siciliana e quella di Israele hanno vinto il Cous Cous Fest 2013

Redazione

-
 

Per tre giorni la cittadina siciliana di San Vito Lo Capo ha visto sfidarsi a colpi di semola gli chef provenienti da 9 paesi per una gara, il Cou Cous Fest , che quest'anno festeggia la sedicesima edizione. Festa di sapori ma anche festa di popoli, nata per dimostrare che il cous cous lega le genti del Mediterraneo e può diventae cibo della pace: anche in questa edizione i cuochi israeliani hanno condiviso la cucina con le cuoche palestinesi, per presentare i loro piatti alla giuria.

La giuria tecnica, composta da giornalisti, chef e gastronomi, ha scelto il piatto proposto da Israele, intolato "Armonia", a base di pesce e legato da un delicato aroma di lavanda e melanzane affumicate. 

Il premio per la miglior presentazione è andato invece al Senegal: le due chef si sono presentate al pubblico e alla giuria con un messaggio scritto sul piatto, contro la violenza alle donne. 

La giuria composta dal pubblico ha invece premiato il piatto italiano, presentato dagli chef Emanuele Russo e Antonella Pace: cous cous di salpe (un pesce dal sapore molto deciso) su vellutata di "aranci di mare" (granchi locali), fritto di capone (lampuga) e melanzana verde, profumato al croccante di aglio rosso. Se volete provare a cimentarvi, ecco gli ingredienti di assemblare:

Per la semola: semola di grano duro, acqua, olio, pepe, cannella, alloro, sale.

Per la zuppa di pesce:  Salpe,  boghe, cipolla, aglio, prezzemolo, mandorle, concentrato, olio, sale, pepe, peperoncino.

Vellutata: cipolla, sedano, carote, pomodorino, granchi, olio, sale e pepe.

Fritto: capone a tocchetti, melanzane a tocchetti, olio di oliva.

Croccante: granella di aglio tostato

© Riproduzione Riservata

Commenti