Corna, le 5 regole d'oro

Vademecum per come non farsi scoprire in caso di tradimento

Martina Panagia

-

Parliamo di corna. Il tradimento è una costante nelle relazioni, tanto che uno studio ha dimostrato che in Italia 1 persona su 2 tradisce il partner. Fatevi un esame di coscienza: non siete voi? Allora siete cornuti.

Quindi, scopriamo quali sono le 5 regole d’oro (valide per ambo i sessi) per non farsi beccare nelle scappatelle extra-coniugali. Assicuratevi che ci siamo almeno 7 gradi di separazione tra l’oggetto dei desideri ed il vostro partner (controllate su Facebook gli amici in comune e fate molta attenzione a chi potrebbe conoscere lei, voi o l’altra) per evitare che si spargano voci riguardanti la relazione clandestina. Possibilmente incontratevi in città differenti ed il più lontano possibile.

1) Cancellare tutte le tracce di telefonate ed sms dal telefono, e le mail dal pc (attenzione a MSN e Facebook! Se non cancellate la cronologia, rimangono in memoria le vostre discussioni in chat. Dovete archiviare la conversazione: eliminandola soltanto, appena riceverete un nuovo messaggio privato vi rispunterebbe tutta la cronologia)

2) Non affezionarsi all’amante: deve essere solo una relazione di sesso senza sentimento. L’amore per una terza persona complica ancora di più le cose e commettere errori diventa più facile

3) Non inviate mai mms osè perché l’amante arrabbiato, mollato o trascurato potrebbe usarli per vendicarsi

4) E’ fondamentale essere sinceri e trovare una persona nelle nostre stesse condizioni (con una relazione stabile ed appagante) e chiarire subito che non avete intenzione di lasciare vostra moglie/marito “

5) A questo punto, se proprio dovete tradire, fatelo con stile e rispetto non confessando mai la scappatella. Occhio non vede e cuore non duole, quindi risparmiate lo strazio di sapere.

Se poi le relazioni diventano molteplici o l’amante fissa/o forse è il caso di farsi un esame di coscienza e chiudere la relazione con l’ignara e cornificata metà.

© Riproduzione Riservata

Commenti