Rita Fenini

-

Situata nella parte più meridionale dell' Austria, le Alpi carniche a delimitare il confine meridionale con l'Italia e la Slovenia, la Carinzia è un territorio esteso, che offre ampie e variegate soluzioni turistiche tutto l'anno.

Ideale per le vacanze delle famiglie grazie a una lunga tradizione di accoglienza, questa regione vanta un interessante patrimonio culturale e folkloristico, anche se è soprattutto nella "vacanza attiva" che la Carinzia si contraddistingue. D’ inverno sci e snowboard, ma anche sci di fondo, ciaspole, trekking, gite su slitte trainate dai cani, pattinaggio su ghiaccio. E gli imperdibili mercatini di Natale.

Durante l’ estate, gli oltre 200 laghi balneabili e con acqua potabile (con temperature fino i 28 gradi) diventano meta per gli amanti del campeggio e della vita all’aria aperta, dell’ escursionismo e di numerosi sport acquatici: vela, windsurf e canoa in primis

A completare il quadro la gastronomia, che in Carinzia occupa un posto speciale: fra i piatti tipici invernali, vanno ricordati il Ritschert (un piatto unico fatto con orzo, fagioli e carne affumicata) e altre specialità a base di carni d’ agnello del Glockner e di manzo della Nockalm.


© Riproduzione Riservata

Commenti