Life

Capelli blu? A scuola non si entra

Una studentessa è stata cacciata dal Liceo Salesiano di Barletta perché portava un'acconciatura poco consona

ITALY-VATICAN-EDUCATION-UNIVERSITY-GREGORIANA

– Credits: Gettyimages

"Ogni studente è tenuto con la collaborazione e la supervisione della famiglia a indossare un abbigliamento consono all'ambiente educativo". Con queste motivazioni le suore del liceo "Suore Salesiane dei Sacri Cuori" di Barletta avrebbero impedito ad una studentessa di 18 anni di entrare in classe.

No pasaràn

La ragazza portava una capigliatura decisamente sui generis: capelli a spazzola blu cielo, un look aggressive persino per una scuola pubblica e che ha scandalizzato le consorelle salesiane. Dopo essere stata chiusa fuori la giovane, che sostiene di essere stata strattonata e aggredita, è andata direttamente dai Carabinieri a sporgere denunicia.

A tutto c'è un limite

L'episodio è stato raccontato da La Repubblica di Bari che riporta le parole di una delle consorelle dell'Istituto. "Questa è una scuola cattolica - spiegava la suora - e ci sono delle regole e chi si iscrive a questa scuola le conosce, lo sa. Se lasciassimo fare a ciascuno quel che vuole, qui dentro diventerebbe un arcobaleno"

Se non bastasse, però, il regolamento ci si potrebbe aggiungere il buonsenso per comprendere che una capigliatura blu per studiare Tacito ed Euripede metterebbe a dura prova anche l'istinto progressista di almeno tre quarti del corpo docente italiano. La ragazza e con lei la sua famiglia ha, però, trovato riprovevole l'atteggiamento della scuola e così, invece che andare dal parrucchiere, si sono recati tutti dall'avvocato per sporgere denuncia. L'episodio è ora al vaglio degli inquirenti ma con un inizio così, di certo, l'anno scolastico della diciottenne sarà tutto in salita, con o senza capelli blu.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti