Life

Buon compleanno toilette

Oggi si celebrano i 156 anni di un'invenzione che ha cambiato la qualità della vita di tutti

Insegna di toilette pubblica

Dopo il fuoco, la luce elettrica e lo scaldabagno forse l'invenzione dell'uomo che ha migliorato di più la qualità della vita è stata quella del wc, la toilette con lo sciacquone.

Sebbene le origini siano controverse e pare che già in epoca antica, a Cnosso, qualcuno avesse pensato a quello che poi sarebbe diventato il comune bagno, convenzionalmente si fissa la data di nascita del wc il 17 gennaio 1861 quando l'ingegnere Thomas Crapper ha depositato il brevetto per il servizio igienico con lo sciacquone, una vaschetta piena di acqua che si scarica tramite un pedale. 

Oggi anche solo l'ipotesi di vivere in una casa senza water per noi è impensabile, ma ricordare l'anniversario del wc ancora adesso è importante.

Nel mondo, infatti, ancora due miliardi e mezzo di persone (sono dati Onu) vivono senza servizi igienici e questo determina l'impossibilità di sconfiggere malattie epidemiche come ebola, colera, febbre tifoidea, poliomelite, diarrea e infezioni da vermi che si diffondono tramite i liquidi umani.

In India la metà della popolazione è costretta a espletare i propri bisogni fisiologici all'aria aperta e lo stesso succede in Africa.

S'investe ancora troppo poco nei bagni pubblici e Paesi come Corea del Sud e Singapore sono la dimostrazione del fatto che investire in igiene - loro lo hanno fatto 30 anni fa - è viatico alla crescita e allo sviluppo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

California, da oggi toilette pubbliche sono unisex

Una nuova norma neutral gender che, però, fa discutere

Commenti