Asmallworld, sito per vip giovani, carini e collegati

Passa anche da una sontuosa festa il rilancio del social network che avrebbe potuto insidiare Facebook

Credits: Ufficio Stampa

Annalia Venezia

-

Servono i preparativi al Taj Palace di Marrakech, albergo 5 stelle ad altissimo tasso di glamour. Il motivo di tanta attesa? La grande festa in agenda a metà maggio per il cambio della guardia al vertice del sito Asmallworld, che dopo nove anni passa di mano dal produttore Harvey Weinstein allo svizzero Patrick Liotard-Vogt. Weinstein, che lo aveva acquisito nel 2004 (e nel 2006 aveva rifiutato le offerte della Fox per 65 milioni di dollari), nel 2008 si era trovato spiazzato dalla rivoluzione Facebook e lo aveva lasciato affondare. Dal prossimo mese il rilancio, la cui parola d’ordine sarà accesso limitato con servizi esclusivi per pochi, selezionati happy few internazionali. Degli 850 mila utenti vecchi iscritti ci sarà posto solo per 200 mila. E, più che una cerchia di amici, il sito diventerà un vero club privé riservato a giovani, avvenenti, ricchi, famosi e cosmopoliti che qui si scambieranno inviti e indirizzi.

Leggi Panorama on line

© Riproduzione Riservata

Commenti