Apre il primo McDonald's in Vietnam

Il fast food sorge in un luogo simbolo per l'indipendenza vietnamita

Il McDonald's a Ho Chi Min City – Credits: Gettyimages

Barbara Pepi

-

Dopo essersene andati quarant'anni fa lasciando sangue e terrore nell'umida e polverosa Saigon ora gli Americani cercano di ri-conquistare il Vietnam a colpi di hamburger. Sabato a Ho Chi Minh City ha inaugurato il primo McDonald's del Paese nello stupore e curiosità generali. Lunghe file fuori dallo store per assaggiare Big Mc, Cheeseburger e Chicken mcnuggets presi come vera specialità esotica da parte del popolo vietnamita. 

La clientela a cui punta l'azienda è l'emergente classe media di un Paese da 90 milioni di abitanti e in costante crescita economica. McDonald's non è il primo marchio Usa che arriva in Vietnam (tra gli altri ci sono Burger King, Pizza Hut, da poco Starbucks) dove la fame di globalizzazione convive con un regime comunista che non tollera il dissenso.

A rendere ancora più importante, da un punto di vista simbolico, l'apertura di McDonald's a Ho Chi Minh City è la collocazione del fast food da 350 posti che sorge in via Dien Bien Phu  nome della località dove nel 1954 la guerriglia comunista inflisse una storica sconfitta all'esercito francese aprendo la strada all'indipendenza.

 La gestione del brand  è stata affidata a Henry Nguyen, genero del primo ministro Nguyen Tan Dung, vietnamita che ha studiato negli States. Proprio la passione per gli hamburger è nata negli Usa dove l'uomo è diventato, grazie a due lauree, un importante business man e ora vuole importare nel suo Paese d'origine il marchio, per eccellenza, del capitalismo americano. L'idea è quella di arrivare a 100 store in tutta la Nazione entro il 2024.

© Riproduzione Riservata

Commenti