AAA villa di Al Capone vendesi

La "reggia" di uno dei noti gangster della storia, a Miami, è in vendita a 8,45 milioni di dollari

Una foto della villa che fu di Al Capone e che ora è in vendita a 8,45 milioni di dollari, a Miami in Florida – Credits: LuxuryEstate.com

Eleonora Lorusso

-

E' semplicemente stupenda: bianca, luminosissima, elegante e dotata di una enorme piscina da sogno, oltreché di un parco che la circonda. Eppure la villa che fu di Al Capone può anche essere considerata un "fortino", grazie ai suoi muri spessi, alle porte pesantissime e ad una postazione per i guardiani, perfetta per proteggere il boss indiscusso della criminalità italo-americana degli anni del proibizionismo. Ora questa villa da sogno è in vendita al prezzo di 8,45 milioni di dollari. Neppure troppo, per quello che è un vero gioiello nel luogo simbolo della Florida.

Come si legge nell'annuncio, pubblicato su LuxuryEstate.com , l'immobile è costituito da 7 camere da letto e altrettanti bagni, disposti su una superificie totale di oltre 3.000 metri quadrati, con rifiniture di grande pregio, dai marmi bianchi al parquet pressocché ovunque, dalle porte a vetri alla zona porticata, sferzata dalla brezza dell'oceano. Come ogni villa milionaria che si rispetti, non manca una piscina lunga oltre 30 metri, oltre al vasto parco che la circonda.

Alphonse Gabriel Capone, noto semplicemente come Al Capone o Scarface Al, comprò la villa nel 1928, pagandola ben 40.000 dollari, un'enormità per l'epoca. Il boss scelse Miami dopo essere stato espulso sia da Chicago che da Los Angeles, e qui trovò, oltre ad un angolo di paradiso, anche un'ottima "base" da cui controllare lo smercio di alcolici in arrivo da Cuba, nel pieno degli anni del proibizionismo. Proprio tra le mura di questa "reggia" sembra ideato la strage di San Valentino del 1929, nella quale vennero trucidati i membri del clan rivale, da suoi fedelissimi travestiti da agenti di polizia.

Dopo l'arresto di Al Capone e la detenzione nel carcere di Alcatraz, alla sua morte nel 1947 la villa rimase agli eredi, finché non venne venduta ad un pilota di aerei, che si occuò della ristrutturazione, trasformando l'edificio, ormai lasciato andare, nella dimora super lusso che è tutt'oggi. Successivamente venne rivenduta e, come riportato da Immobiliare.it, partner di LuxuryEstate, aumentò il suo valore fino agli 11 milioni di dollari di valutazione del 2011, oggi scesi per adeguarsi alla crisi del mercato immobiliare.

Ora questo pezzo di storia e soprattutto questo vero paradiso è in cerca di nuovo proprietario, che magari se lo goda fino a brindare in occasione del centenario di costruzione, che cadrà nel 2022.

© Riproduzione Riservata

Commenti