Alla ricerca dei viaggiatori nel tempo

L'insolita indagine è stata effettuata da due studiosi della Michigan Technological University, setacciando i post dei social network

Due scienziati americani hanno condotto una ricerca per trovare viaggiatori del tempo, tramite internet – Credits: Getty Images

Eleonora Lorusso

-

A condurre la bizzarra ricerca sono stati due scienziati della Michigan Technological University, negli Usa. Obiettivo era cercare viaggiatori del tempo. Per farlo hanno setacciato e analizzato per mesi le parole, i post e ogni notizia in Rete che potesse fornire utili indizi sulla presenza di persone o soggetti provenienti dal futuro. Due le parole chiave che hanno utilizzato i professori Robert Nemiroff, astrofisico, e Teresa Wilson, insieme ai loro studenti: cometa ISON e Papa Francesco, perché proprio l'ascesa al soglio pontificio di Bergoglio e la cometa che tutti attendevano per Natale (e che invece si è disintegrata prima di essere visibile) sono stati due eventi imprevedibili, che potevano essere eventualmente conosciuti solo da speciali viaggiatori del tempo: qualcuno proveniente appunto dal futuro e che fosse in grado di anticipare due notizie del genere.

Lo studio è iniziato a settembre 2013, tramite i motori di ricerca Google e Bing, e i social network Facebook e Twitter. I ricercatori hanno anche creato due hashtag: #ICanChangeThePast2 oppure #ICannotChangeThePast2. Ai lettori e utenti è stato così chiesto di rispondere via mail o Twitter. Per settimane si è poi atteso di trovare tracce di una qualche "conoscenza profetica", ovvero di qualcuno che potesse dimostrare di conoscere un avvenimento in un momento precedente al suo accadimento.

Cosa è stato scoperto? A dire il vero nulla, perché gli scienziati non hanno ricevuto risposte in merito o almeno non soddisfacenti. Non si sono però persi d'animo, tanto che hanno pubblicato i risultati della ricerca sul sito della Cornell University Library : "No time travelers were discovered", aggiungendo: "Although these negative results, do not disprove time travele, given the great reach of the Internet, this search is perhaps the most comprehensive to date". Insomma, nessuna traccia di viaggiatori del tempo, ma non tutte le speranze di trovarne sono perdute.

Per ora i due scienziati - c'è da giurarlo - si stanno consolando con una partita a pocker tra amici, ovvero nello stesso modo in cui è sorto l'interrogativo che li ha portati ad avviare lo studio: e se tra noi ci fossero dei viaggiatori del tempo? Ricorrerebbero ai social network o a Google? Evidentemente no, ma magari le tracce di queste misteriose figure andavano solo cercate altrove.

© Riproduzione Riservata

Commenti