A Washington la corsia per chi cammina col cellulare in mano

Per ora si tratta solo di una provocazione del National Geographic, ma un giorno potrebbe diventare realtà

La corsia per gli irriducibili dello smartphone – Credits: Instagram

Barbara Pepi

-

Esiste la pista ciclabile, l'area pedonale, la corsia preferenziale, ma fino ad oggi nessuno aveva mai pensato alle esigenze di una particolare fetta di umanità: coloro che, per strada, non staccano gli occhi dalla smartphone anche quando camminano. Ebbene il National Geographic (in vista di un nuovo documentario sulle reazioni del genere umano agli eventi) ha condotto un esperimento a Washington dove sul marciapiede della 18th Street Nortwest ha creato la "corsia per cellulari". Una zona " a traffico limitato" nella quale i pedoni indaffarati a smanettare con lo smartphone possano evitare di andare a sbattere contro il prossimo o farsi travolgere da bici o skateboard in corsa.

Sull'asfalto una fitta fila di frecce bianche indica la direzione e basta lo sguardo periferico per proseguire per "la retta via" senza abbandonare l'inseparabile gingillo elettronico.

Per ora si tratta solo di una provocazione, ma non è detto che l'esperimento - con tutto il suo portato di "alienazione" -  possa essere riprodotto su più ampia scala in quegli angoli del pianeta nei quali lo stress, il lavoro e la tecnologia sono talmente legati a ritmi frenetici da rendere impossibile anche una tranquilla passeggiata a testa alta.

© Riproduzione Riservata

Commenti