A New York il primo pub costruito col ghiaccio

Si chiama Minus 5 Ice Bar e rappresenta una valida alternativa al caldo dell'estate

Minus 5 Ice Bar (Credits: Facebook)

Barbara Pepi

-

Un locale da brividi quello che ha appena inaugurato nei pressi di Central Park a New York. Si chiama Minus 5 ice bar e si trova al New York Hilton Midtown sulla Sixth Avenue.

E' il primo bar totalmente fatto di ghiaccio della città. Per entrare bisogna pagare $ 20 grazie ai quali si ha diritto a guanti Eskimo e un parka per bere cocktail gelati nell'innovativo pub. Tavoli di ghiaccio, sedie di ghiaccio e persino la barra è totalmente costruita col ghiaccio... Anche i lampadari sono degli enormi ghiaccioli che pendono dall'alto  e la luce fredda rende suggestivo l'ambiente.

Circa 350 blocchi di ghiaccio, ciascuno di un peso di 150 chili, sono stati utilizzati per creare un ambiente sofisticato e alternativo adatto all'estate torrida di New York.

La temperatura interna è di meno 5 gradi e all'ingresso ci sono degli armadietti nei quali appoggiare le infradito per indossare stivali di pelo e sciarpa. Non solo: perfino i dispositivi tecnologici come i cellulari che potrebbero "riscaldare" l'ambiente vengono lasciati all'ingresso spenti e lontani dalla gelida pausa cocktail.

Il locale, poi, non è mai uguale a se stesso dato che un intagliatore di ghiaccio cambierà il bar e sculture ogni mese, con creazioni che riflettono la stagione, la posizione, la fauna e gli eventi in calendario.

Le uniche concessioni al caldo comfort sono alcuni divani rivestiti in pelle di daino finto.

Le bevande sono, ovviamente a tema: si tratta per lo più i cocktail a base di vodka in bicchieri progettati su misura a base di acqua di pozzo artesiano.

Anche il personale deve adattarsi: il barista, ad esempio, per reggere il turno dietro alla barra gelata indossa biancheria intima termica, di quella che si usa d'inverno in montagna. 

L'operazione è costata oltre $ 5 milioni  e a dichiararlo è stato  Noel Bowman, direttore del Minus 5 ma, secondo lui, sono stati 5 milioni spesi molto bene:  "Il tempismo non poteva essere migliore viste le temperature di questa estate torrida", ha detto Bowman.

Se poi l'inverno newyorkese dovesse essere particolarmente rigido all Minus 5 ci si potrebbe persino scaldare.

© Riproduzione Riservata

Commenti