Life

A Grenoble c'è il distributore di racconti alla fermata del bus

Basta con i giochini del cellulare. Leggere una storia, gratis, è più divertente e formativo

Il nuovo distributore di racconti

Barbara Massaro

-

Alzino la mano coloro che, alla fermata della metropolitana, del tram o dell'autobus, non afferrano il cellulare e iniziano a giocare ai videogames, controllare i social o cincischiare con le app.

Qualcuno legge il giornale, troppo pochi estraggono un libro dalla borsa. Per curare la pigrizia culturale della contemporaneità il sindaco di Grenoble, in Francia, si è inventato il distributore di racconti. Si tratta di una macchinetta posta alla fermata dei mezzi pubblici che, come fossero scontrini, emette storie di narrativa più o meno brevi.

L'autobus arriva tra 3 minuti? Basta schiacciare il tasto corrispondente ed ecco servito un breve racconto da leggere per ammazzare il tempo. Ce ne vogliono 6 di minuti? La macchinetta è preparata a fornire anche storie più lunghe.

Il tutto, grazie alla collaborazione con Short Edition, in forma gratuita. "Ci abbiamo pensato la prima volta di fronte a un distributore di barrette di cioccolato e di bibite ha commentato Christophe Sibieude, il presidente della casa editrice - Si può fare la stessa cosa con un po’ di letteratura popolare, per occupare i tempi morti".

Si tratta di un lodevole tentativo di stuzzicare la curiosità, distogliere dagli smartphone e tentare di sollevare il livello culturale di una comunità sempre più appiattita e social addicted.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti