Brad Pitt
Jamie McCarthy/Getty Images
Brad Pitt
Società

Le web bufale della settimana - Ep. 62

Le notizie più assurde apparse in Rete negli ultimi 7 giorni

1. Brad Pitt si è suicidato

Brad Pitt come è oggi, sempre affascinante, nonostante i segni del tempo Getty Images

E' di queste ore la bufala che circola sui social network circa il presunto suicidio di Brad Pitt a causa della separazione dalla moglie Angelina Jolie.

La notizia che corre in Rete di social in social, oltre a essere falsa è portatrice anche di un virus.

Sulla foto corredata alla bufala si vedeva una falsa testatina del portale di Fox News che in realtà portava a un sito di malware che dopo le prime righe che recitavano: "Fox Breaking News: Brad Pitt trovato morto (è suicidio). L'attore era sotto forte stress perché la coppia stava attraversando il divorzio e perché aveva una lunga storia di depressione, secondo delle fonti" invitava a cliccare per leggere tutta la notizia e in questo modo il malware in pochi minuti si impossessava del device riempiendolo di virus.

Brad Pitt è sì sconvolto da quello che sta succedendo alla sua vita privata, ma grazie al cielo è vivo e vegeto.

2. Mamma Zombie

Mamma Zombie Mamma Zombie Facebook

La Pagina Facebook della Polizia Postale che si chiama Una vita da social segnala una bufala piuttosto invadente che sta circolando in Rete in questi giorni circa la notizia secondo cui una mamma definita zombie avrebbe mangiato i suoi bambini in preda a chissà quale delirio. Evitate di condividere la bufala. E' una notizia falsa sulla cui origine sta indagando la Polizia Postale.

3. Da Ikea per funerali low cost

Ikea vende le bare low cost Ikea vende le bare low cost Facebook

Sul sito shock-news era uscita una notizia che più o meno recitava così: "In un momento di crisi come quello che attraversa l’Italia da troppi anni ormai per celebrare funerali economici si può andare all’Ikea. Sembrerebbe infatti che l’Ikea, colosso svedese dell’arredamento, abbia pensato anche ai cari estinti mettendo in commercio una bara a prezzi modici: la Defunktö!"

Ovviamente si tratta di uno scherzo, e la notizia è falsa anche se non è detto che magari in futuro Ikea possa prendere veramente in considerazione l'idea di una linea funeraria low cost.

4. La catena di Sant'Antonio che spaventa i giovanissimi

Catene Sant'Antonio Catene Sant'Antonio Facebook

La polizia postale in questi giorni sta sensibilizzando i genitori chiedendo loro di controllare i Whatsapp dei propri figli perchè è in circolazione una catena di Sant'Antonio piena di suggestioni per spaventare i giovanissimi.

La catena recita così: "Scusa ti piaccio o no ormai hai iniziato a leggere devi finire altrimenti ciò che è scritto nel messaggio succederà lo stesso. Ciao, mi chiamo Luca ho 7 anni, capelli neri e occhi rossi. Non ho nè naso ne orecchie… Sono morto. Se non mandi questo messaggio a 15 persone nei prossimi 5 minuti io apparirò stanotte di fianco al tuo letto con un coltello e ti ucciderò. Non è uno scherzo. Qualcosa di bello ti capiterà stasera alle 22.22. Ripeto non è uno scherzo. Qualcuno vi telefonerà o ti parlerà sul cellulare e ti dirà che ti ama. Non spezzare la catena. Nn mandarlo nei gruppi".

I toni horror stanno suggestionando i giovanissimi che moltiplicano la catena anche se si tratta di un falso come spiega ancora la Polizia Postale che specifica: "Sono messaggi che possono tutto sommato essere anche innocui, sui quali si può ridere e scherzare. Ma quando finiscono nelle mani di bambini, anche piccoli, visto che a sei, sette i notri figli smanettano con grande abilità, il discorso cambia, soprattutto quando questi messaggi evocano sentimenti di paura che un bambino non sa gestire".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti

True