Ciao Darwin
Facebook
Ciao Darwin
Società

Le web bufale della settimana - Ep. 27

Le notizie più assurde apparse in Rete negli ultimi 7 giorni

1. Ciao Darwin omofobo e razzista

Ciao Darwin Ciao Darwin Facebook

Gran polverone in mattinata per l'annuncio dei casting torinesi per la trasmissione Ciao Darwin. Nella nota pubblicata da "Film Commission Torino Piemonte" tra le altre figure cercate dai casting c'erano anche "Persone contrarie agli stranieri in Italia" e "Persone contro i diritti delle unioni gay".

Si tratta di categorie che, di fatto, esistono in Italia come altrove e che, nella logica della trasmissione, sarebbero andate a cotrapporsi ad altre categorie che l'avessero pensata in maniera opposta. Così funziona Ciao Darwin e questa è la logica autorale insita nel meccanismo televisivo.

Solo che l'Assessore alle pari opportunità della Regione, Monica Cerutti, ha gridato allo scandalo diffondendo l'idea che Ciao Darwin, da semplice contenitore televisivo, potesse assurgere a palatino del no agli stranieri e del no ai diritti degli omosessuali.

Da qui la Rete si è spaccata in due tra gli untori di Ciao Darwin e chi, come la stessa trasmissione, ha spiegato l'equivoco chiedendosi anche se proprio mettere una di fronte all'altra le due idee non potesse essere perfino uno strumento d'integrazione in più.

2. De Profundis

Alexander Tamargo/Getty Images

Il mese di gennaio è stato tragico sul fronte delle morti vip a partire da quella di David Bowie per arrivare a quella di Grenn Frey, ma per fortuna Steven Tyler, la voce ed anima degli Aerosmith è ancora tra di noi. In settimana, infatti, lo screenshot di una breaking news di una presunta BBC parlava della morte per infarto del cantante. In realtà si trattava di un falso visto che la finta emittente in questione è in realtà la BCC. Tyler sta bene e presto diventerà di nuovo nonno.

4. Al Family Day in treno con lo sconto

Olycom

E' stata seccamente smentita da Trenitalia la notizia secondo la quale sarebbero stati attivati degli sconti per coloro che avessero deciso di recarsi in treno al Family Day. Il comitato "Difendiamo i nostri figli" aveva parlato di ribassi fino al 30% dedicati a chi il prossimo 30 gennaio volesse andare a Roma in treno nel giorno della famiglia. Trenitalia ha però smentito la presenza di offerte dedicate ricordando, però, che esistono da sempre promozioni per i gruppi numerosi.

5. Apre Starbucks a Milano

Starbucks Un barista in una caffetteria Starbucks (AP Photo/Ted S. Warren)

Il tanto atteso giorno dell'apertura della sede di Starbucks a Milano sarebbe arrivato. Si tratterebbe del prossimo 1 febbraio, giorno scelto dal colosso della caffetteria Usa per aprire i battenti in Italia. Purtroppo, anche in questo caso, si tratta di una bufala. Chi ha creato l'evento Facebook ha tentato di attirare clic per diventare virale, ma l'autentico Starbucks ha smentito ogni data d'apertura a Milano.

Ti potrebbe piacere anche
ARTICOLI PREMIUM

La nuova stangata sulla casa

True

I più letti