Società

Le feste vip della settimana

Giro del mondo tra i parties più glam dello showbiz

Una serata all’insegna della musica e dell’allegria quella andata in scena al Teatro di Milano con l’ unanime apprezzamento di un pubblico entusiasta che non ha mancato di ringraziare con numerosi applausi tutti i protagonisti:applaudito in particolare il critico gastronomico e conduttore su Canale 5 di Melaverde Edoardo Raspelli che era al suo debutto come cantante con alcune delle più belle canzoni dei Gufi, Gaber e Jannacci tra cui “Barbera e Champagne” (tanto per restare in clima eno-gastronomico) e “Com’è bella la città”.
Una prova superata a pieni voti che ha conquistato i numerosi spettatori per lo spirito di auto ironia e la voglia di mettersi in gioco: il grande successo ha fatto sì che si sta già programmando il bis della serata,sempre nel Teatro di Milano (in via Fezzan 11,all’angolo con viale Caterina da Forlì).Ritornerà,quindi,MILANO Jazz & Cabaret.
Raspelli ha alternato il canto alla narrazione di ricordi ed esperienze legate alla città di Milano dove è nato,cresciuto e studiato(tra via Amadeo e via Lomellina,tra Ortica e Città Studi ,tra liceo Parini e Carducci)ed ha lavorato molto anni come giornalista tra via Solferino 28 e piazza Cavour:in questo modo è riuscito a coinvolgere ulteriormente e ad emozionare gli spettatori.
Al suo fianco la bella presentatrice Ksenia Zaynak e un’ incredibile jazz “Rasp” band capitanata dalla tromba “di velluto” di Felice Reggio e da interpreti di tutto calibro: Max Giusio al piano, Giorgio Allara al basso e Dorino Archimede alla batteria. Indimenticabile la loro esecuzione de “I ricordi della sera” del Quartetto Cetra.
Coronava la serata il divertente cabaret di Duilio Martina e la verve insuperabile di Walter Di Gemma, già vincitore del premio D’Anzi che, puntando sulla milanesità, ha conquistato gli spettatori con le canzoni di Giovanni D’Anzi e Walter Valdi, due capisaldi della tradizione canora milanese.Il tutto sotto gli obiettivi fotografici tra gli altri di Astrid Gagliardi,Gino Maniscalco e Renato Paitoni.
Tra il pubblico il simpatico Enrico Beruschi

I più letti