Società

Katy Perry e le altre. Quando i genitori fanno rima con guai

Il padre della pop star ha detto: "Mia figlia è posseduta dal diavolo"

L'ultimo in ordine di tempo è il predicatore Keith Hudson, padre della pop star Katy Perry che sostiene di avere una figlia posseduta dal diavolo. "I giovani adorano lei piuttosto che Dio", ha dichiarato l'uomo accusando la figlia di essere malata e bisognosa di redenzione. Il caso di Katy, però, non è isolato. Da Britney Spears a Macaulay Culkin fino alla nostra Sara Tommasi sono tanti i figli vip che hanno dovuto fare i conti con genitori scomodi (e spesso inadeguati).

Gettyimages

I genitori di Amy Winehouse da quattro anni prima della morte della figlia avevano già preparato lapide e orazione funebre. La notizia era trapelata poco dopo la morte della cantante. Sembra che le parole dette durante l'orazione da papà Mitch: "Buona notte angelo mio, dormi bene. Mamma e papà non ti hanno mai amato così tanto" fossero già state scritte nel 2007 e sempre nello stesso anno la madre avesse comprato una lapide che poi è stata tenuta in soffitta fino alla prima (e unica) occasione buona.

Allora Amy aveva avuto un'altra overdose e madre e padre avevano dichiarato di "essere scesi a patti con l'idea della morte di Amy". Due genitori troppo assenti quando la giovane star era in vita e troppo presenti quando è morta.

Nonostante i suoi pesanti problemi di dipendenza da alcool e droga, infatti, i coniugi Winehouse non hanno mai fatto nulla per aiutare la ragazza. Quando poi Amy è morta, invece, non hanno mancato di ricordarla in ogni occasione e tutelarne l'immagine. Una dura battaglia che ha prodotto i suoi frutti: circa 3,5 milioni di dollari di eredità

Ti potrebbe piacere anche

I più letti