Primo giorno di scuola
IStockPhoto
Primo giorno di scuola
Società

Inizia la scuola, i consigli per affrontare al meglio l'anno da "Primini"

Che sia il primo giorno di elementari, medie o superiori quel senso di paura ed entusiasmo accompagna sempre il suono della campanella

I piccoli di prima elementare, i ragazzini di prima media o gli studenti di prima superiore sono gli allievi che provano più emozione nell'affrontare il suono della campanella che dà il via all'anno scolastico. Tutto è nuovo per loro: professori, compagni e materie.

Ogni cosa sembra studiata per spaventare e incutere timore, ma non è vero che dietro a una novità ci siano solo le oscure maglie del pericolo.

Superare ansia e timidezza è possibile. Ecco, allora, il bigino delle 4 mosse per mettere in scacco matto il terrore da primo giorno di scuola.

1. Niente paura

Primo giorno di scuola Primo giorno di scuola IStockPhoto

Tra l'8 e il 15 settembre si aprono, Regione per Regione, le porte delle scuole e gli studenti tornano a sedere su quei banchi che per tre mesi si sono riempiti di polvere.

Se ritrovare compagni e professori può essere divertente e stimolante, ogni anno esiste una categoria di studenti che più delle altre soffre l'inizio della scuola. Si tratta dei primini, coloro che affrontano per la prima volta elementari, medie o superiori.

Il consiglio numero uno per questa particolare categoria di allievi è quello di non aver paura. E' vero che il timore delle novità è naturale, ma nessuno vi accoglierà col forcone e, almeno al principio, sarà interesse della scuola che voi vi troviate bene e vi sentiate a vostro agio.

I più piccini verranno affidati a maestre premurose, mentre i grandi verranno divisi in classi che è sempre meglio affrontare col sorriso e con la certezza che primini lo sono stati tutti: chi prima di voi e chi dopo.

2. Orecchie aperte

Primo giorno di scuola Primo giorno di scuola IStockPhoto

E' buona norma tenere le orecchie ben aperte durante le prime settimane. Sarà allora che verranno spiegate le regole di comportamento e le norme della scuola. Verranno detti i nomi dei professori e indicate palestra, biblioteca, presidenza e cattedra del bidello.

Punti di riferimento che sarà indispensabile tenere presente nel corso dei mesi. Dimostrarsi attenti e propositivi può giocare a favore. Non bisogna aver paura di appuntare tutto sull'agenda, di chiedere due volte le cose e se si hanno dubbi gli insegnanti sono lì per risolverli.

3. La classe

Primo giorno di scuola Primo giorno di scuola IStockPhoto

La formazione delle classi è da sempre fonte di tensione per gli studenti. Come saranno i nuovi compagni? Ci sarà qualcuno dei vecchi amici? Gli starò simpatico? Sono domande normali che tutti si pongono. Non abbiate paura di mostrarvi socievoli e aperti. E' tempo di fare amicizia con tutti, di sorridere e di non pensare a priori "Questo mi sta antipatico".

Le persone che vi trovate in classe saranno i vostri compagni di viaggio per tanti anni. Col tempo avverrà una selezione naturale, ma finchè è tutto nuovo siate amici di tutti.

Anche la scelta del compagno di banco può essere difficile. Se è naturale tendere a stare accanto a una persona che già si conosce provate a osare di più e a sedervi accanto a un perfetto sconosciuto che, magari, potrebbe diventare il vostro prossimo migliore amico.

4. Occhio ai bulli

Primo giorno di scuola Primo giorno di scuola IStockPhoto

Bisogna dirlo a chiare lettere. A scuola i bambini o i ragazzini sanno essere davvero antipatici e spesso chi arriva al primo anno viene preso di mira dai più grandi con giochi e scherzi o prese in giro. Non subite. Non accettate questa inutile vessazione.

Bisogna avere il coraggio di stroncare sul nascere gli episodi di bullismo che sono tanti e troppo spesso taciuti per timore. Confidatevi con un adulto: che sia genitore, insegnante o Preside.

Questa categoria di ragazzini continua a moltiplicarsi perchè ancora in pochi alzano la mano con coraggio per dire: "Io non ci sto".

Diffidate dai gruppi che si sentono i "più cool" della scuola. Cercate compagni che diventino amici fedeli e onesti che non vi giudicano e vi supportino. Quello che oggi è un semplice compagno di classe un giorno potrebbe diventare l'amico di una vita.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti