In forma per l'estate? Ecco le nuove frontiere del fitness

Dalla ginnastica svedese al Dansyng fino all'allenamento delle star, il "Tracy Anderson Method"

Donne in palestra (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

Un tempo se si voleva restare in forma si andava in palestra, si facevano pesi o ginnastica aerobica e al massimo ci si concedeva una corsetta al parco. Oggi per destreggiarsi nell'universo del fitness ci vuole una conoscenza degna di Archimede. Ci sono sì il pilates, l'acquagym e lo Zumba ma anche decine di discipline note e meno note che garantiscono corpi scolpiti e tono muscolare a condizione che ci si applichi con costanza e dedizione.

E se le star di Hollywood ciclicamente cambiano guru del benessere, gli altri possono prendere carta e penna e cercare di capire se in fondo al tunnel del corpo flaccido del dopo inverno metropolitano ci possa essere la speranza di sfoggiare muscoli tonici in riva al mare. Jennifer Aniston, ad esempio, ha giurato di aver ritrovato la forma fisica e un lato B da urlo con la yogalosofia , una disciplina che unisce allo yoga i movimenti aerobici.

IL FITNESS DELLE STAR - Altrove domina il metodo di Tracy Anderson, un'ex ballerina professionista che, con la sua ginnastica, ha conquistato attici e cantanti americane. Se Gwyneth Paltrow è la sua principale testimonial, Jennifer LopezKim Kardashian e Courtney Cox seguono i suoi consigli, Paris Hilton e Nicole Richie si aggiornano tramite i suoi tweet, mentre Christy Turlington e Molly Sims si affidano a lei da anni.

Il Tracy Anderson Method si articola su più livelli e dura circa 30 giorni. Prima di tutto bisogna effettuare un body screening accurato che permetta di identificare il tipo di corpo che si ha davanti: si mette su solo la pancetta? I chili di troppo vanno tutti sui fianchi? Si ingrassa in maniera omogenea? Per ognuno esiste un programma di fitness ad hoc. Alla base di tutto c'è la convinzione che per restare in forma non si debba lavorare sui muscoli principali, tipi bicipiti o quadricipiti, ma su quelli più sottili con un allenamento soft che permetta di arrivare per gradi ad una linea invidiabile.

Non si vive di solo fitness, però, e parte integrante del metodo riguarda la dieta. Il programma alimentare base è di 30 giorni e si caratterizza per l'assidua presenza di centrifugati (soprattutto di cavolo riccio) insieme a tanta frutta e poca verdura. Inoltre è costituito sull'alternanza di settimane "Nutritive" e settimane di "Azzeramento". Nella settimana di "incremento nutritivo" si mangiano zuppe di pollo o manzo, patate dolci, kiwi, mirtilli e centrifugati verdi. Durante la settimana di "Reset", invece, si mangia meno spesso ma avendo più scelte: uova in camicia o bollite, tacchino, mirtilli, lamponi, mele, kiwi, avocado, spinaci, fagioli, senza abbandonare i centrifugati di cavolo riccio. Unico piacere concesso: il budino di cioccolato.

LA GINNASTICA SVEDESE - In Francia è la moda del momento. Si tratta di un'antica disciplina che viene dalla Svezia e che è stata elaborata nei primi anni del secolo scorso da Pehr Henrick Ling. Si tratta di una serie di esercizi in grado di migliorare l’equilibrio e la postura e di allungare la colonna vertebrale. Ling si aveva inventati per curare una paresi al braccio destro, ma presto sono stati brevettati e diffusi come metodo efficace per migliorare la forma fisica e la postura, fondamentale per stare bene. In Italia il vento della ginnastica svedese non si è ancora levato, ma in Francia sono decine le palestre che organizzano corsi e seminari per gli adepti di questa ginnastica dolce che unisce la musica a pochi semplici movimenti aerobici.

CANTA CHE TI PASSA - Si chiama Dansyng e unisce il fitness al karaoke. Avete presente i marines che cantano sotto alla pioggia mentre si allenano (indimenticabile la scena di "Ufficiale e Gentiluomo)? Ecco funziona più o meno così, anche se alle lacrime dei militari in questo caso si sostituiscono le risate e la gioia dei protagonisti di questa nuova disciplina. Musica, canzoni famose e passi semplici creano un grande concerto di piazza nel quale si balla, si canta e ci si tiene in forma. Alla rock star, sul palco, si sostituisce il maestro di fitness che, mentre tutti cantano e seguono le parole proiettate su un grande schermo, esegue passi aerobici che garantiscono la massima resa con un moderato sforzo (e tanto divertimento).

LA FIERA DELLE VANITA' - Per chi non fosse mai sazio di esercizio fisico e avesse fame di muscoli tonici e reattivi a luglio a Riccione per una settimana si svolge Fitnesslandia, un meltin' pot delle più innovative attività di allenamento del pianeta, presentate dai più grandi docenti provenienti da Italia, Francia, Austria, Germania, Spagna, Brasile, Svezia, Bulgaria e America. Girando tra i padiglioni della fiera si potranno sperimentare le più svariate discipline. Si può passare dal physiowellness alle più innovative discipline di body & mind; dal pilates allo yoga, fino al postural.

Per chi cercasse qualcosa di più energico arriva la  Spring Energie, sorprendenti coreografie con l'uso dello step molleggiato che permette di allenarsi preservando la salute. Per chi non ne avesse ancora abbastanza si può entrare nell'era del newfitness con le innovazioni mondiali a partire da XTEMPO i programmi ideati di Joan Altisen che permettono di allenarsi in modo semplice e divertenti, e ancora il Super Jump, StrikeZone, Functional Training, Walkexercise

© Riproduzione Riservata

Commenti