Il "folle" viaggio in Europa: 10 Paesi in 30 giorni
Olycom
Il "folle" viaggio in Europa: 10 Paesi in 30 giorni
Società

Il "folle" viaggio in Europa: 10 Paesi in 30 giorni

Ecco come un americano è riuscito a visitare in tempo record metà Europa (Italia esclusa)

Quello del turista americano in Europa è stato un vero viaggio-lampo Olycom

Trenta giorni, possono essere moltissimi, per godersi una vacanza. O troppo pochi, se si ha intenzione di visitare un Continente. Ma se il viaggiatore in questione è un americano dalle idee chiare, nulla è impossibile: anche visitare 10 Paesi in soli 30 giorni, in particolare Olanda, Belgio, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Germania e Danimarca.

Il suo motto? Il tempo è denaro. Ecco perché, nel raccontare la sua impresa, ci tiene a ricordare: "Ho risparmiato più di 5.000 dollari e 170 ore". Altro che viaggio slow: l'originale turista non ha mai dormito più di 4 notti nello stesso posto (fermandosi almeno per un paio di pernottamenti in media in ogni località toccata), arrivando a ottimizzare così tanto i tempi, da mangiare durante i trasferimenti.

Ecco come ha fatto.

Il programma di viaggio

Olycom

Il programma di viaggio, o quantomeno l'idea di dover andare, è iniziato sei mesi prima di partire. La scelta è ricaduta sull'Europa: il vantaggio - ha pensato - è che è tutta collegata da una rete di treni efficiente e molti paesi accettano un biglietto unificato. Poi ha scelto le capitali europee che avrebbe voluto visitare: Amsterdam, London, Lisbona, Budapest, Vienna, Praga e Copenhagen. Per la Spagna, invece, la scelta è ricaduta su ben tre città: Barcellona, Madrid e Siviglia, considerate delle "perle". Lo stesso per Bruges, ritenuta una delle località più romantiche al mondo, e dunque meta del viaggio in Belgio, insieme a Bruxelles.

In Germania, se la tappa principale è stata Berlino, il turista americano non ha resistito a visitare anche il castello di Neuschwanstein in Baviera, quello che ha ispirato l'analogo a Disneyworld.

Il viaggio

Ecco ocme sono state scelte le mete del viaggio europeo Olycom

Per ciascuna città scelta è stata poi messa a punto una shortlist di 10 mete da visitare, dopo aver consultato guide turistiche e siti specializzati. Per ogni posto le domande che si è fatto erano tre: cosa c'è da vedere? Quanto tempo porta via? Merita il mio tempo?

Pranzi e cene

Per i pasti è stato scelto lo street food Olycom

Con questi ritmi non c'è da stupirsi che anche pranzi e cene siano stati un po' "sacrificati", ma il viaggiatore instancabile ha spiegato che i pasti normalmente erano rappresentati da panini preconfezionati e frutta, hotdog o fette di pizza comprati al volo e mangiati in strada. D'altro canto - si è difeso - lui non è un foodie, non ama assaggiare le specialità località e cimentarsi anche con la cucina tradizionale dei Paesi che visita...

Cosa ha visto?

Ecco cosa ha scelto di vedere nelle città europee il turista americano Olycom

Ad Amsterdam, ad esempio, ha scelto di non perdersi il Keukenhof flower garden, uno dei più dei giardini fioriti al mondo, con migliaia di varietà di bulbi e fiori (sacrificando, però, il museo di Van Gogh...). Se a Vienna ha scelto il Museo di Freud (avendolo studiato per anni), certo ha "sacrificato" lo Schloss Shonbrunn (la reggia reale), lo State Opera House e il Palazzo Imperiale.

A Barcellona, invece, ecco la tappa all'Acquarium, per non perdere una rara specie di pesce oceanico, mentre per Parco Guell, Casa Batllò e Sagrada Familia non c'è stato tempo.

Tabella di marcia

Ecco come sono state scelte le tappe dia viaggio Olycom

Soddisfatto della sua tabella di marcia, il turista ameriano ha potuto affermare di essere riuscito a vedere l'80% dei posti che si era prefissato, ovvero circa 80 siti di interesse in una mese, spendendo alla fine "solo" 7.000 dollari, tutto compreso.

E l'Italia?

L'Italia non è stata tra le ete del viaggio-lampo in Europa Olycom

In questo tour de force ecco per l'Italia non c'è stato posto: ma in ogni caso, tempo per gustare le specialità culinarie ed enogastronomiche, o per visitare l'immenso patrimonio artistico l'originale viaggiatore americano non ne avrebbe certo avuto, in soli 2/3 giorni per l'intero Belpaese.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti