Società

I liguri non sono ospitali? Meglio dei piemontesi!

"Sotto quella corazza da burberi, si nasconde un cuore tenero". Parola dell'ex gieffina Serena Garitta che difende - o almeno ci prova - la sua Regione

La conduttrice televisiva Serena Garitta

"Ci vuole pazienza, molta pazienza con noi liguri. Abbiamo modi bruschi inizialmente, ma poi ci sciogliamo e lasciamo vedere quello che realmente siamo e abbiamo dentro". Questa la teoria di Serena Garitta showgirl e vincitrice della quarta edizione del Grande Fratello interpellata sugli spezzoni video montati dal cantautore Fabrizio Casalino e pubblicati su youtube, che "giocano" sulla scarsa ospitalità ligure.

I due filmati , con eccellente uso dei luoghi più comuni sulla cordialità della regione che ha dato i natali a tanti artisti, sono stati cliccati e commentati da centinaia di migliaia di navigatori e stanno diventato un vero e proprio tormentone che rimbalza di minuto in minuto su social network come Facebook e Twitter. E, ad essere preso in giro non è il malcapitato turista, ma proprio l'atteggiamento dei liguri nei confronti degli ospiti che, a detta degli stessi, molte volte, non sono affatto graditi.

Ma Serena non ci sta e ci spiega che si tratta solo di una corazza esteriore: "Dietro i modi di fare un po' ruvidi e diffidenti si celano belle persone e animi buoni. Certo, molte volte faccio fatica anch'io a riconoscere il confine tra il tipico atteggiamento asciutto e la sfiducia vera e propria. E posso capire che il turista che arriva in Liguria possa sentirsi spiazzato da questa aridità nei modi, ma è solo una questione di pazienza". La conduttrice sottolinea che non ci si può aspettare dai liguri la cordialità e l'ospitalità dei romagnoli o la veracità dei napoletani: "Noi non accogliamo i turisti con calore, non amiamo le smancerie, siamo molto più pratici. E poi meglio i liguri che i piemontesi che, come sanno tutti, sono falsi e cortesi...ma forse mi sto arrampicando sugli specchi!"

Serena, un consiglio per i turisti che si apprestano a raggiungere la bella costa per le vacanze?

"Un po' di ironia così da giocare ad armi pari. Vorrei comunque ricordare che anche dietro l'aria burbera di Paolo Villaggio c'è un grandissimo attore che ci ha fatto fare un sacco di risate! Per non parlare della forte sensibilità del nostro De Andrè: il binomio chiusura-apertura come vedi funziona..."

La diffidente cautela iniziale si trasforma poi in totale "assuefazione", spiega Serena Garitta prendendo a modello i genitori: "Mio papà è il tipico orso ligure, mentre mia mamma rispecchia il calore e la solarità del Sud Italia. Un mix riuscito alla perfezione".

"Però", conclude la conduttrice televisiva, "c'è una ricetta per non farsi intimidire troppo dalle provocazioni dei burberi liguri: una bella cena davanti a un piatto di pasta al pesto, un filo di buon olio extravergine d'oliva - naturalmente ligure - e un pizzico d'ironia per condire il tutto".

© Riproduzione Riservata

Commenti