Grey’s Anatomy, l’amore non è per sempre
Olycom
Grey’s Anatomy, l’amore non è per sempre
Società

Grey’s Anatomy, l’amore non è per sempre

Dietro le quinte dell’intervista a Ellen Pompeo

Mai visto tanto bagno di folla per qualcuno. Ellen Pompeo, conosciuta ai più come la dottoressa Meredith Grey di Grey’s Anatomy, al Taormina Film Festival è stata la più desiderata, tanto che, nell’attesa di intervistarla, seduta sugli scalini del teatro, ho visto cose che voi umani non potete immaginare. Persone che si imbucavano per una foto, un autografo o solo per vederla da vicino. E per persone non parlo di ventenni entusiaste a cui tutto si giustifica, ma di quarantenni con figlie al seguito che sembravano aver perso proprio la testa. Il motivo di tanto calore? Di certo sta nei dieci anni (!) di programmazione, che ha legato la serie ai fan. In più la faccenda si è infittita quando la storia d’amore che Ellen in arte Meredith ha col dottor Derek Shepherd (nella realtà Patrick Dempsey, neurochirurgo bellissimo e buonissimo che ogni donna sogna di incontrare sulla sua strada), alla fine dell’undicesima serie si interrompe per un tragico incidente stradale che farà morire lui. Il fatto ha gettato nello scompiglio i fan che in cuor loro sperano ancora che tra i due ci sia davvero (o almeno ci sia stata) una vera storia d’amore.

Ma la realtà di Hollywood è più cinica della fantasia.

Pare infatti che Dempsey abbia scelto di uscire dal cast perché stanco di lavorare più di settanta ore alla settimana per quel ruolo. Che certo, sei sempre un attore di Hollywood ma lui dopo dieci anni (e soprattutto la rottura con la moglie che pare lo abbia mandato in crisi) ha deciso cambiare vita e darsi ai motori. Qualcun altro però afferma che abbia avuto una diatriba con la produttrice della serie Shonda Rhimes e che lei lo abbia fatto fuori. Come stanno le cose con certezza lo sapranno solo loro (e i loro agenti). Sta di fatto che anche Ellen Pompeo si è dovuta schierare. E se in un primo momento sembrava più vicina a Dempsey (qualche mese fa negli Usa aveva rilasciato interviste in cui affermava di essere stanca di lavorare per la serie) oggi non lo è più così tanto. Le risposte durante il nostro incontro al Taormina Film Festival sono diplomatiche e gentili a proposito del collega che se n’è andato ma ci sono segnali inequivocabili che mostrano una persona in imbarazzo e io posso dire di averlo sentito bene quell’imbarazzo.

Ellen Pompeo al Taormina Film Festival con la giornalista Annalia Venezia

L’intervista a Ellen Pompeo sarà su Panorama la prossima settimana ma fin d'ora mi sento di affermare con certezza che tra i due non c’è proprio niente. La buona notizia però è che Ellen rimarrà nella serie e a questo punto non è difficile capire perché abbia preso le parti della produzione (e della temutissima Shonda Rhimes).

C’è un ultimo dettaglio di backstage che voglio condividere.

Durante la conferenza stampa un fan poco più che ventenne le ha chiesto: «come potrà andare avanti la serie se il nodo centrale della storia è il rapporto tra la dottoressa Grey e il dottor Shepherd? »

Lei ha riso di gusto (come un'attrice professionista sa fare) e poi ha risposto: «solo un passionale uomo italiano poteva chiedermi questo».

Il realismo è alle porte, prepariamoci: Meredith se ne farà una ragione. Ellen se l’è già fatta.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti